Quantcast

Calcio Eccellenza, Mantelli nuovo tecnico del Carpaneto

L'allenatore parmigiano arriva dai quattro anni in panchina a Fiorenzuola e succede ad Andrea Ciceri. Il nuovo tecnico biancazzurro: "La società ha le mie stesse ambizioni". Il presidente Rossetti: "Puntiamo nuovamente su un tecnico di grande professionalità, ci aiuterà a crescere"

Più informazioni su

E’ Alberto Mantelli il nuovo allenatore della Vigor Carpaneto 1922 nel prossimo campionato di Eccellenza.

Sarà dunque il tecnico ex Fiorenzuola a guidare la compagine piacentina nella seconda storica avventura nella massima serie regionale dopo il quarto posto arrivato nell’annata che vedeva la Vigor reduce da ben tre promozioni consecutive.

Mantelli arriva a Carpaneto dopo il quadriennio a Fiorenzuola (fatta salva la parentesi dell’esonero nell’ultima stagione), con l’ultimo anno dove ha provato fino in fondo a salvare i rossoneri in serie D. Ora, la nuova avventura alla corte del presidente Giuseppe Rossetti, con il conseguente arrivederci al tecnico Andrea Ciceri e al suo vice Michele Feccia, a loro volta subentrati a metà stagione allo staff guidato da Mino Lucci.

“Quando – spiega Mantelli, parmigiano classe 1971 – è arrivata la telefonata del presidente Rossetti, ci siamo trovati d’accordo su tutto. La società vuole fare bene e le loro ambizioni combaciano con le mie. Inoltre, trovo una realtà sana: sono molto contento di questa scelta”.

Quindi aggiunge: “Per fare bene in Eccellenza bisogna essere completi in tutti i reparti, sia nei giovani sia nei giocatori più esperti. Bisogna trovare il giusto amalgama e la cosa non è immediata; senza dubbio, ci vuole un’impronta fisica importante, perché centimetri, peso e muscolatura sono determinanti in questa categoria. Il mio credo calcistico? In questi otto anni da allenatore ho sempre giocato con il 4-3-1-2 o con il 4-2-3-1”.

Sul versante societario, a spiegare la scelta è il presidente Giuseppe Rossetti. “In primis, ringrazio Ciceri per il suo operato e la massima disponibilità che ha profuso in questa avventura. La scelta di cambiare è maturata nell’ultima giornata (beffa 1-1 in casa contro la Cenerentola Brescello in un match ininfluente di campionato, ndc): Ciceri ha dato tutto fino alla fine, ma evidentemente qualcosa si è rotto negli ingranaggi del Carpaneto dopo una bella reazione seguente al suo arrivo in panchina”.

“Da qui è nata l’idea di sondare il mercato dei tecnici per provare a dare continuità a questo gruppo; l’accordo con Mantelli garantisce soddisfazione reciproca; non nascondiamo le nostre ambizioni per la prossima stagione e Alberto può aiutarci a crescere: se dovesse avere a disposizione una rosa importante, sono sicuro riuscirebbe a tirarne fuori il massimo. La scelta dell’allenatore è il primo passo e, come in passato con Lucci e Ciceri, abbiamo sempre puntato su tecnici con grande professionalità”.

Oltre all’arrivo di Mantelli, la Vigor Carpaneto 1922 annuncia la conferma del preparatore dei portieri Francesco Cavi; inoltre, la società “ringrazia di cuore Andrea Ciceri e il suo vice Michele Feccia per l’impegno e la professionalità dimostrata nella loro avventura a Carpaneto”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.