Quantcast

Cinque nuove farmacie a Piacenza e provincia: ecco dove

Il provvedimento della Regione, che porta a conclusione gran parte del concorso bandito nel 2013, è stato pubblicato sul Bollettino ufficiale (Burert n. 134). Le restanti 64 sedi, non assegnate perché non accettate dai vincitori del concorso cui sono state proposte, restano disponibili per la fase successiva.

Più informazioni su

Sono state assegnate le prime sedi del concorso straordinario, indetto dalla Regione, per nuove farmacie in Emilia-Romagna. Si tratta delle prime 119, che apriranno al massimo entro sei mesi, termine entro cui i farmacisti devono avviare la nuova attività. Cinque saranno operative nel territorio di Piacenza, 14 a Parma, 27 a Reggio Emilia, 19 a Modena, 21 a Bologna, 3 a Ferrara, 9 a Forlì-Cesena, 10 a Ravenna, 11 a Rimini.

In provincia di Piacenza le cinque nuove farmacie apriranno a:
Rottofreno (Localizzata nella zona frazione San Nicolò così perimetrata: Strada Provinciale 10 Lato sud dall’intersezione con Strada della Vignazza sino a Via Kennedy; Via Kennedy lato ovest dall’intersezione con Strada Provinciale 10, fino a Via Libertà attraverso il passaggio pedonale; Via Libertà lato sud dal passaggio pedonale predetto fino a Via Nenni; Via Nenni lato ovest fino all’intersezione con Via Alicata; Via Alicata lato sud fino all’intersezione di Via Agazzano; Via Agazzano lato ovest fino all’attraversamento del Rio Calendasco; lato est Rio Calendasco e Strada della Vignazza fino alla provinciale 10).

Piacenza (Localizzata nella zona Sant’Antonio – Veggioletta area periferica OVEST della città, zona di sviluppo urbanistico Piacenza n. 29 residenziale e artigianale)

Castelsangiovanni (Localizzata nella parte OVEST del capoluogo, nella zona che a partire da San Rocco – incrocio Corso Matteotti/Via Bottarone – si sviluppa a NORD e SUD dell’asse Corso Matteotti/Via Emilia Pavese).

Pontenure (Localizzata nella zona EST del Comune – la zona si sviluppa lungo l’asse Via Emilia, Strada provinciale S. Agata e le Strade comunali di Valconasso e Muradello).

Piacenza (Localizzata nella zona Montale area EST della città lungo l’asse della via Emilia Parmense, che comprende la zona abitata di Montale e aree urbanizzate ed in corso di urbanizzazione, comprese fra Via delle Novate, strada Anselma e la rotatoria sulla Via Emilia in ingresso alla Tangenziale Sud).

SCARICA L’ELENCO COI VINCITORI DEL BANDO

Il provvedimento della Regione, che porta a conclusione gran parte del concorso bandito nel 2013, è stato pubblicato sul Bollettino ufficiale (Burert n. 134). Le restanti 64 sedi, non assegnate perché non accettate dai vincitori del concorso cui sono state proposte, restano disponibili per la fase successiva.

In questi sei mesi i farmacisti dovranno reperire i locali, attrezzarli in modo adeguato, rimuovere le eventuali cause di incompatibilità. La procedura si concluderà con l’autorizzazione da parte del Comune all’apertura. Dopo la scadenza dei sei mesi necessari per avviare l’attività, si proseguirà quindi interpellando i concorrenti che seguono in graduatoria per assegnare le altre sedi disponibili (quelle non ancora assegnate, quelle assegnate ma non aperte in tempo utile, e quelle che si saranno rese disponibili in seguito alle scelte effettuate dai vincitori del concorso).

Al concorso hanno partecipato 5.740 farmacisti con 3.269 domande (sia singole che in forma associata). Tutta la documentazione e gli atti adottati sono disponibili nella pagina dedicata di ER Salute, il sito web del Servizio sanitario regionale: http://salute.regione.emilia-romagna.it. Per ulteriori chiarimenti, si può contattare l’Ufficio relazioni con il pubblico della Regione Emilia-Romagna chiamando il numero 800 662200, dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00; il lunedì e il giovedì anche dalle 14.30 alle 16.30, oppure inviando una email a: urp@regione.emilia-romagna.it.

Il concorso era stato indetto in base all’articolo 11 del decreto legge n. 1/2012, convertito in legge (la n. 27/2012, “Potenziamento del servizio di distribuzione farmaceutica”). Secondo quanto stabilito dalla normativa, i Comuni hanno individuato le zone in cui istituire le nuove farmacie in base alla popolazione residente, mentre alle Regioni è spettato il compito di bandire il concorso straordinario per attribuire la titolarità delle nuove sedi.

Opportunità professionale per 500 persone – Una nuova opportunità professionale per 500 persone: 319 farmacisti titolari della struttura, di cui 211 donne, e circa 200 fra farmacisti impiegati e altri collaboratori.

I farmacisti che entro sei mesi apriranno la 119 farmacie sono in totale 319, di cui 211 femmine, con un’età media degli assegnatari pari a 45 anni.

Tutta la documentazione relativa al concorso e gli atti adottati sono disponibili nella pagina dedicata di ER Salute, il sito web del Servizio sanitario regionale: http://salute.regione.emilia-romagna.it.

Per ulteriori informazioni, si può contattare l’Ufficio relazioni con il pubblico della Regione Emilia-Romagna chiamando il numero 800 662200, dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00; il lunedì e il giovedì anche dalle 14.30 alle 16.30, oppure inviando una email a: urp@regione.emilia-romagna.it.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.