Quantcast

Corso a senso unico, partenza ok “Correggeremo gli inconvenienti” FOTO foto

Partenza senza grandi disagi per il nuovo assetto viabilistico del primo tratto di Corso Vittorio Emanuele. Il bilancio delle prime ore della sperimentazione del senso unico da barriera Genova al Dolmen viene tracciato dall'assessore comunale Giorgio Cisini

Più informazioni su

AGGIORNAMENTO LUNEDI’ 2 MAGGIO – Partenza senza grandi disagi per il nuovo assetto viabilistico del primo tratto di Corso Vittorio Emanuele a Piacenza. Il bilancio delle prime ore della sperimentazione del senso unico da barriera Genova al Dolmen viene tracciato dall’assessore comunale Giorgio Cisini, che non nasconde qualche inconveniente, definito “atteso”.

Il traffico gira, da quanto abbiamo potuto notare – afferma – in questa primissima fase, anche se si sono verificati alcuni piccoli incovenienti che ci aspettavamo. Si forma qualche coda al semaforo dello Stradone Farnese perchè ora non ci sono più due corsie per accedere in via Venturini, ma una sola. E poi dovremo rivedere l’orario di raccolta della carta per evitare che i mezzi intralcino il traffico. E poi naturalmente c’è qualcuno che arriva ignaro delle novità e non sa come comportarsi, ma era prevedibile”. 

“La Polizia Municipale presidierà per alcuni giorni gli incroci e anche i tecnici del traffico monitoreranno la situazione, siamo in una fase sperimentale e siamo pronti a correggere quello che non va“.

VIA I JERSEY DOPO LA SPERIMENTAZIONE – La corsia unica lungo il Corso è stata creata attraverso alcuni jersey bianchi e rossi, il cui impatto estetico non è certo gradevole. “Questo assetto resterà solo – precisa Cisini – nella prima parte di sperimentazione, se funzionerà nel giro di un mese pensiamo di sostituire i jersey con qualcosa di meno impattante, ad esempio un cordolo di separazione. Questo in attesa che la Soprintendenza approvi il progetto definitivo per il quale attendiamo anche i finanziamenti, che prevede l’abbellimento della strada anche con il ripristino del fondo originario in porfido“.  

NOTTE DI LAVORI – Una notte di lavori quella del primo maggio lungo il primo tratto di Corso Vittorio Emanuele a Piacenza, che da piazzale Genova fino al Dolmen diventa a senso unico. 

Nelle foto le operazioni di posa della segnaletica – verticale e orizzontale – che regolerà le modifiche alla viabilità compreso tra l’intersezione con via Palmerio e quella con il ramo Sud dello stradone Farnese.

All’opera i tecnici comunali della viabilità con il supporto della Polizia Municipale, in serata anche l’assessore Giorgio Cisini si è recato a compiere un sopralluogo. “Lavoreremo tutta la notte – ha detto – per testare il nuovo assetto viabilistico e considerare ogni dettaglio di questo importante intervento”. Dalle 5 e 30 due pattuglie dei vigili urbani agevolano il transito dei veicoli.

Fino alla conclusione delle operazioni di allestimento è rimasta vietata la circolazione da piazzale Genova a via Venturini, fatta eccezione, laddove l’avanzamento delle operazioni lo consentano, per i veicoli dei residenti che debbano accedere ai garage nel tratto interessato e in vicolo Edilizia, nonché per i mezzi di soccorso e delle Forze dell’Ordine.

Nel corso della serata, qualche distratto non ha osservato il divieto di sosta con rimozione forzata su entrambi i lati della carreggiata, è stato infatti necessario rimuovere con il carro attrezzi nove vetture

L’ORDINANZA – Terminati i lavori, entra in vigore l’ordinanza, che in via sperimentale sino alla fine dell’anno istituisce il senso unico di marcia nel tratto di corso Vittorio Emanuele e con direzione consentita dall’incrocio con via Palmerio a quello con lo stradone Farnese.

Il provvedimento introduce anche il divieto di sosta e di fermata sul lato Ovest della carreggiata per l’intero tratto coinvolto dai cambiamenti; sul lato Est, sosta e fermata saranno vietate nel tratto compreso tra il Pubblico Passeggio e vicolo Edilizia, nonché tra il civico 210 e l’intersezione con via Venturini.

Sul lato Ovest, nel tratto compreso tra l’intersezione con viale Palmerio e il ramo Sud di stradone Farnese, sarà delimitato e temporaneamente protetto da dissuasori di cantiere un percorso ciclabile bidirezionale. Sul lato Est verrà istituito un percorso pedonale, delimitato e protetto da appositi dissuasori, mentre nel tratto non interessato da divieti di sosta verrà collocata un’area riservata al carico e scarico merci, nonché alcuni posteggi per persone con ridotta mobilità.

Nel breve tratto compreso tra il ramo Sud e Nord di stradone Farnese, verranno istituiti due percorsi ciclabili monodirezionali sui lati della carreggiata. Gli attraversamenti ciclopedonali saranno in prossimità della rotatoria con viale Palmerio e nei pressi del civico 225 di corso Vittorio Emanuele, oltre a un attraversamento ciclabile nelle adiacenze del civico 219. I veicoli che attraversano il corso tra il ramo Sud dello stradone Farnese e via Venturini devono dare la precedenza a chi proviene da piazzale Genova.

Per quanto riguarda la stessa via Venturini, il senso unico di marcia resta invariato, da corso Vittorio Emanuele a viale Beverora, con mantenimento dei due impianti semaforici ai rispettivi incroci, dove resterano ovviamente gli attraversamenti pedonali. Divieto di sosta con rimozione forzata sul lato Sud, mentre sul lato Nord la sosta sarà vietata tra l’intersezione con corso Vittorio Emanuele e il civico 7, nonché tra il civico 77 e l’incrocio con viale Beverora. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.