Quantcast

“Dal giocattolo alla realtà”, a Fiorenzuola iniziativa dedicata alle scuole medie

Per il terzo anno consecutivo, le aziende di autotrasporti Alberti & Santi e Fratelli Cattadori, con il patrocinio dei Comuni di Fiorenzuola, Fidenza e Salsomaggiore Terme e la collaborazione di AITE, CICS, ITL di Piacenza e dell’Istituto comprensivo di Fiorenzuola, organizzano la manifestazione “Dal Giocattolo alla Realtà”.

Più informazioni su

Per il terzo anno consecutivo, le aziende di autotrasporti Alberti & Santi e Fratelli Cattadori, con il patrocinio dei Comuni di Fiorenzuola, Fidenza e Salsomaggiore Terme e la collaborazione di AITE, CICS, ITL di Piacenza e dell’Istituto comprensivo di Fiorenzuola, organizzano la manifestazione “Dal Giocattolo alla Realtà”.

Come gli scorsi anni, la manifestazione ha il duplice scopo di avvicinare i più piccoli al mondo del trasporto, permettendo loro di studiare e approfondire diverse tematiche, e di far vivere agli appassionati l’esperienza unica della mostra statica di mezzi d’epoca e moderni.

L’edizione passata è stata integrata ed innovata, e quest’anno consisterà di tre momenti fondamentali: Academy, che sarà occasione per gli studenti delle classi seconda e terza media dell’Istituto comprensivo di Fiorenzuola per esporre al pubblico i propri progetti riguardanti il tema dei trasporti, Tour, che vedrà oltre 30 mezzi di trasporto d’epoca sfilare da Cortemaggiore fino alla “Città della Salute”, Salsomaggiore Terme; Show, l’esposizione statica di mezzi d’epoca che farà da cornice alla premiazione delle classi partecipanti al
concorso “Dal Giocattolo alla Realtà”.

«La manifestazione – ha spiegato Stefano Alberti, Amministratore Delegato di Alberti & Santi – vuole essere un incrocio intergenerazionale fra mondi, culture, paesi ed età differenti. Un incrocio intergenerazionale e di culture perché si porta il mondo storico a conoscenza dei ragazzi; un’unione di mondi perché si mettono in contatto due aziende locali con le scuole; un’unione geografica perché trasportatori di tutta Italia vengono a Fiorenzuola per mettere in mostra i propri mezzi».

I DETTAGLI DELL’EVENTO – La manifestazione si svolgerà in due giornate: sabato 21 e domenica 22 maggio. L’Academy si svolgerà il sabato mattina, alle ore 9.00, a Cortemaggiore, presso la nuova sede di Alberti e Santi. Lì le classi seconde e terze medie dell’Istituto comprensivo di Fiorenzuola esporranno al pubblico i progetti da loro elaborati, che toccheranno tre aree tematiche principali:

-L’evoluzione del trasporto nella storia

-Le tipologie dei mezzi di trasporto merce

-La sostenibilità del trasporto

Il tutto avverrà nel contesto di una mostra interattiva e statica, con l’esposizione di mezzi di trasporto sia d’epoca sia moderni.

Dalle ore 9 alle 10.30 si terrà la prima sessione di Academy, mentre la seconda sessione sarà dalle 11 alle 12 e 30.

Nel pomeriggio invece si terrà il Tour: per il secondo anno consecutivo ci sarà una sfilata di mezzi d’epoca, che partiranno alle ore 14.00 da Cortemaggiore e, attraversando Fiorenzuola, Castelnuovo Fogliani e Scipione Ponte, arriveranno a Salsomaggiore Terme. Dopo l’esposizione statica dei mezzi presso il Viale del Lavoro, alle 18 i mezzi faranno ritorno a Fiorenzuola, questa volta passando per Tabiano, Fidenza ed Alseno.

Domenica 22, in concomitanza con la “38^ Festa di Primavera Fiorenzuolana”,a partire dalle 8.30 i mezzi saranno esposti a Fiorenzuola, in piazza Caduti e via Calestani.

Sempre in piazza Caduti, alle 10.30, verranno premiati i partecipanti al concorso per ogni categoria. Per la scuola dell’infanzia, il concorso premierà il selfie che rappresenterà al meglio il mondo dei trasporti odierni, mentre per le scuole medie verrà premiato l’elaborato migliore.

«Se anche quest’anno siamo riusciti a riproporre questa splendida e coinvolgente manifestazione, è soprattutto per merito dei nostri sostenitori, che approfittiamo per ringraziare per la generosa disponibilità che hanno dimostrato nei confronti delle due ditte» ha affermato Franco Cattadori, Titolare dell’Azienda Fratelli Cattadori.

Infatti le aziende Alberti e Santi e Fratelli Cattadori non sono sole, ed è proprio grazie al preziosissimo aiuto degli sponsor se per il terzo anno consecutivo sono riuscite a donare premi innovativi ed utili alla didattica e all’apprendimento ai vincitori del concorso “Dal Giocattolo alla Realtà”.

Ai vincitori saranno devoluti un “Robot Cubetto Didattico” (un robot di legno che serve per insegnare ai bambini a programmare e ad approcciarsi al mondo del digitale) per la categoria infanzia, una stampante 3D Bq per la categoria primaria ed un computer portatile per uso comune per la categoria medie.

Tutti i premi sono stati accuratamente selezionati seguendo la mission del progetto Avanguardie Educative, un movimento innovativo che unisce ognuna delle esperienze più significative di trasformazione del modello organizzativo e didattico della scuola, nato dall’iniziativa congiunta di Indire (Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa) e di un primo gruppo di scuola che hanno deciso di sperimentare una o più delle idee alla base dello stesso movimento. Movimento aperto alla partecipazione di tutte le scuole italiane che intendano utilizzare le opportunità offerte dalle ICT e dai linguaggi digitali per cambiare gli ambienti di apprendimento. Le aziende sono più che orgogliose di poter partecipare al progetto, che aiuta a rendere Fiorenzuola all’avanguardia.

Si prevedono dunque due giorni totalmente ricchi di festa, che mirano in particolar modo all’educazione e alla cultura.

GLI ESPOSITORI E I MEZZI – Alberti & Santi: Fiat 1966 – 682T3; Fratelli Cattadori: Lancia – Eatao, OM – Tigre N1, Lancia – Superjolly, Autocarro – Jeep; Astor Balduzzi: Lancia 1955/1957 – Esatau 864; Zanardi: Fiat – 634; Dorini: Volvo – F89 4×2, Volvo – NH12 420 6×2; Giovannelli: Lancia – Esagamma 516; Onofrio: Fiat – 690 T2; Gandini: Fiat
– 620 N4; Sarca: Lancia 1955/1957 – Esatau 864 A; Carluccio: OM – Lupetto 1959/1968; Grisa: Fiat 1969 – 643 N 1 A; Collezioni Politi: Autocorriera Fiat 1948 – 626 RN, Autocarro 1938 – Om Taurus; Zanini: Fiat 1949/1952 – 640 N; Ghezzi Autotrasporti: Lancia 1962 – Esadelta A, Fiat 1960 – 645 N; Autogru Vernazza: Fiat – Balilla 508; B.Tras: Guzzi 1956 – Ercolino; S.A.D.I.: Fiat Autocarro 1955- 642 N, Fiat Autocarro _ 642 N 2; Carrozzeria Bustese: Lancia 1962 – Esadelta B; Negri: Breda – 1940; Ciccioli: Fiat – 690; Gruppo Marazato: Bianchini 1957 – Visconteo 55 T, Isotta Fraschini – D 65 R; CERESINI: Fiat – 642 N65 R; Bellone: OM – Tigrotto M; Maffessoli: Mathis – MY 1928; Bosio: OM Brescia – Lupetto; Gorini: Fiat 1934 – 618, Fiat 1921 – 18 BL; Gazzola: Lancia – 3 Ro 1939.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.