“Democrazia e leggi chiare contro la corruzione” foto

Lo ha detto il questore di Piacenza Salvatore Arena, introducendo la conferenza ospitata lunedì pomeriggio dalla Scuola Allievi Agenti di Piacenza. "La lotta alla corruzione nella pubblica amministrazione", questo il tema dell'incontro nell'ambito del ciclo "La sicurezza nel sapere"

“Corruzione, è riduttivo parlare di questione morale”. Lo ha detto il questore di Piacenza Salvatore Arena, introducendo la conferenza ospitata lunedì pomeriggio dalla Scuola Allievi Agenti di Piacenza.

“La lotta alla corruzione nella pubblica ammistrazione”, questo il tema dell’incontro nell’ambito del ciclo “La sicurezza nel sapere”, promosso nella nostra città dalla Questura e rivolto alla formazione degli allievi agenti, di avvocati e giornalisti.

Obiettivo della conferenza, quello di delineare le novelle normative in tema di prevenzione e di contrasto alla corruzione nell’ambito della Pubblica Amministrazione.

“La corruzione – ha affermato Arena – coinvolge più soggetti, implica una cooperazione, crea un sistema. È illusorio pensare di batterla con procedimenti penali che riguardano solamente i singoli: bisogna stabilire una linea di demarcazione netta, combattendo la zona grigia di quelli che stanno un po’ di qua e un po’ di là”.

“Oggi non possono essere solo le armi giudiziarie a contrastare il fenomeno: per combattere la corruzione serve la democrazia e l’applicazione di leggi che devono essere chiare”. 

All’incontro, moderato da Gaetano Rizzuto, giornalista ed ex direttore del quotidiano “Libertà”, hanno partecipato il professor Dino Rinoldi, dell’Università Cattolica, la professoressa Nicoletta Parisi, consigliere dell’Autorità Nazionale Anticorruzione e il dottor Antonio Colonna, della Procura di Piacenza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.