Quantcast

Giovani Padani, Davide Garilli nuovo coordinatore

Davide Garilli, studente universitario di 21 anni, è il nuovo coordinatore provinciale del Movimento Giovani Padani (Mgp).

Davide Garilli, studente universitario di 21 anni, è il nuovo coordinatore provinciale del Movimento Giovani Padani (Mgp).

La proclamazione è avvenuta per mezzo del voto unanime espresso dai militanti nel corso del congresso tenutosi ieri sera nella sede della Lega Nord di Piacenza.

Presenti anche il segretario provinciale del Carroccio, Pietro Pisani, il consigliere regionale Matteo Rancan, il commissario federale del Mgp, Andrea Crippa, e quello del Mgp Emilia, Carlo Piastra.

«Mi auguro – ha commentato il neocoordinatore – che cresca l’interesse dei giovani per la politica, l’unico mezzo per cambiare la società. Non una politica degli affari, delle lobby, dei poteri forti e delle ambizioni personali, ma una politica al servizio del popolo. Lavorerò quindi per creare un gruppo forte, affinché nella prossima tornata elettorale ci siano sempre più candidati provenienti dal nostro movimento a sostegno di una Lega che può amministrare Piacenza. Un grazie va al mio predecessore, che mi ha coinvolto nelle attività del Mgp».

Garilli succede dopo quattro anni a Luca Zandonella, attualmente segretario della sezione cittadina della Lega. «Lascio un gruppo – commenta – cresciuto al punto di essere diventato il movimento politico giovanile più numeroso ed attivo della provincia di Piacenza. Durante il mio incarico sono state tantissime le soddisfazioni raccolte grazie alle innumerevoli iniziative vissute sempre in prima fila. È grazie a questo impegno se siamo proprio noi a poter vantare il consigliere regionale più giovane d’Italia, ossia Rancan».

Che aggiunge: «Ringrazio Zandonella – afferma Rancan – per aver innalzato il livello di credibilità del movimento locale. Auguro buon lavoro a Garilli, al quale viene affidato un gruppo vigoroso che dovrà tuttavia mantenersi a questo livello e successivamente dovrà rafforzarsi ancora. Da questa squadra che già ha espresso alcuni competenti giovani amministratori, così come lo sono i canditati negli otto comuni al voto nelle prossime settimane, dovranno emergere alcune figure che contribuiranno a cambiare l’amministrazione di Piacenza nel 2017».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.