Quantcast

Gragnano, dopo le polemiche trasferiti 11 profughi

Alla base del trasferimento, secondo quanto riferito dalla Prefettura di Piacenza che si occupa della gestione dei profughi sul territorio provinciale, “problemi ambientali”

Più informazioni su

Undici dei profughi pachistani ospitati a Gragnano (Piacenza) sono stati trasferiti a Cascina Bossina, lungo la strada per Cortemaggiore; da quest’ultima struttura arriveranno invece a Gragnano 10 stranieri.

Alla base del trasferimento, secondo quanto riferito dalla Prefettura di Piacenza che si occupa della gestione dei profughi sul territorio provinciale, “problemi ambientali”: il pensiero va alle polemiche di questi giorni, a seguito delle dichiarazioni del primo cittadino di Gragnano Patrizia Calza rilasciate nei giorni scorsi al Corriere della Sera.

“A Gragnano – si era lamentata – ospitiamo 20 pachistani, a loro abbiamo chiesto, con regolare retribuzione, di svolgere alcuni piccoli lavoretti un paio d’ore al giorno: pulire le ciclabili o tagliare l’erba nei giardini pubblici. All’inizio avevano detto di sì, adesso abbiamo solo 4 disponibili, e neppure tutti i giorni”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.