Quantcast

“I bus tornino in Piazza Cittadella”, protesta di studenti e commercianti foto

Lo chiede il Movimento Studentesco Padano di Piacenza, che ha organizzato un flash mob di fronte alla vecchia biglietteria: troppi disagi, denunciano, a seguito dello spostamento degli autobus alla nuova stazione di via dei Pisoni

“I bus tornino in Piazza Cittadella all’uscita degli studenti”. Lo chiede il Movimento Studentesco Padano di Piacenza, che venerdì ha organizzato un flash mob di fronte alla vecchia biglietteria della Piazza.

Troppi disagi, denunciano, a seguito dello spostamento degli autobus alla nuova stazione di via dei Pisoni. “Sono proprio gli studenti – afferma Marvin Di Corcia, coordinatore Msp Emilia – che mantengono vivo il servizio del trasporto pubblico, non dovrebbero, quindi, essere considerati l’ultima ruota del carro: le navette oggi utilizzate sono poche, spesso in ritardo, con il rischio per i ragazzi di non riuscire a prendere le coincidenze alla Lupa”.

“Chiediamo all’amministrazione di fare un passo indietro, permettendo nuovamente agli autobus di transitare in Piazza Cittadella negli orari di uscita delle scuole, così da contenere il disagio degli studenti”.

A fianco degli studenti anche i commercianti di Piazza Cittadella che denunciano un calo considerevole degli introiti a seguito dello spostamento della stazione.

Il comunicato 

Blitz del Movimento Studentesco Padano (Msp) in piazza cittadella a Piacenza nella tarda mattinata di oggi. La manifestazione, durata una ventina di minuti, ha visto la la partecipazione del comitato dei commercianti della piazza e di diversi studenti del liceo Gioia e dell’istituto Romagnosi. Obiettivo del sit-in, coinvolgere l’utenza del trasporto pubblico sulle criticità derivanti dalla rimozione delle linee dallo storico capolinea.

«Abbiamo protestato – fa sapere Thomas Trenchi, segretario provinciale Msp – in quanto l’amministrazione Dosi un’altra volta si è rivelata sorda alle istanze dei cittadini, bocciando con i voti di maggioranza la mozione per il ripristino delle fermate in piazza Cittadella. La risposta degli utenti dei mezzi pubblici è stata tuttavia soddisfacente, segno che il problema è sentito. Per questo siamo disponibili ad un incontro con il sindaco per discutere di eventuali soluzioni».

Aggiunge Marvin Di Corcia, segretario Msp Emilia: «È questo un altro caso in cui l’amministrazione di Piacenza dimostra di concentrarsi solo sui propri obiettivi senza considerare le esigenze della popolazione. In questo caso – precisa – sono state ignorate le necessità degli studenti, che costituiscono la maggioranza dell’utenza del trasporto pubblico provinciale, e contemporaneamente degli esercenti, che senza il passaggio dei giovani vedono scomparire una larga fetta della propria clientela».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.