Quantcast

Il 1 giugno si apre la raccolta del tartufo

In attesa dell'emanazione della nuova Legge regionale in materia, rimane in vigore il calendario regionale per la raccolta dei tartufi anno 2015 che prevede, anche per la Provincia di Piacenza, l'apertura della raccolta del Tuber aestivum per le zone di collina, dal 1 giugno al 31 Luglio

Più informazioni su

In attesa dell’emanazione della nuova Legge regionale in materia, rimane in vigore il calendario regionale per la raccolta dei tartufi anno 2015, che prevede, anche per la Provincia di Piacenza, l’apertura della raccolta del Tuber aestivum (Tartufo nero d’estate o scorzone) per le zone di collina, dal 1 giugno al 31 Luglio.

Per quanto riguarda le altre specie, rimane in vigore il calendario regionale che prevede l’avvio della ricerca degli esemplari di Tuber macrosporum Vitt e Tuber magnatum Pico, meglio conosciuti rispettivamente come tartufo nero liscio e tartufo bianco pregiato: la campagna in pianura avrà inizio il 1 settembre, mentre quella in collina nella giornata del 20. Il termine fissato per entrambe è il 20 gennaio.

Sempre dal 20 settembre, anche il Tuber uncinatum Chatin (tartufo uncinato) rientrerà nella lista delle specie autorizzate, con scadenza 31 gennaio. E dal 1 novembre fino al 31 marzo, è “caccia aperta” al Tuber melanosporum Vitt., il tartufo nero pregiato.

Il Tuber Borchii Vitt. o Tuber albidum Pico, da identificarsi con il bianchetto o marzuolo sarà disponibile sia in pianura che in collina a partire dal 1 dicembre, ma con una leggera differenza: la chiusura è per il 15 aprile nel primo caso, mentre due settimane in più sono concesse in collina, fino al 30.

Sempre dal 1 dicembre al 30 aprile, a conclusione della campagna, il Tuber brumale Vitt. (tartufo nero d’inverno o più semplicemente trifola nera) e il Tuber brumale var moschatum De Ferry (tartufo moscato).

Si ricorda che sono vietate la ricerca e la raccolta del tartufo durante le ore notturne e comunque dalle ore 17 alle ore 7 nei mesi di dicembre e gennaio, dalle ore 18 alle ore 6 nei mesi di ottobre, novembre e febbraio e dalle ore 20 alle ore 6 per gli altri periodi consentiti dal calendario.

La ricerca dei tartufi è subordinata al pagamento di una tassa di 92,96 euro: i bollettini per la raccolta sono disponibili presso gli uffici della regione Emilia – Romagna nella sede della Provincia di Piacenza in corso Garibaldi 50. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il numero 0523/795655-607.

Naturalmente le presenti scadenze, prescrizioni etc. saranno passibili di modifica in attuazione della nuova Legge regionale di prossima emanazione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.