Il Ministro bosniaco Semiha Borovac in visita a Piacenza  foto

Incontro istituzionale venerdì mattina a Piacenza per il Ministro dei diritti umani e dei rifugiati della Bosnia ed Erzegovina Semiha Borovac, ricevuta in Prefettura dal Prefetto Anna Palombi

Incontro istituzionale venerdì mattina a Piacenza per il Ministro dei diritti umani e dei rifugiati della Bosnia ed Erzegovina Semiha Borovac, ricevuta in Prefettura dal Prefetto Anna Palombi.

Il Ministro era accompagnata dal presidente dell’associazione Bosnia Erzegovina Oltre i Confini e coordinatore della Diaspora Bosniaca in Italia Hodzic Medaga: all’incontro (nelle foto) hanno preso parte anche il sindaco Paolo Dosi, il Presidente della Provincia Francesco Rolleri, il Questore Salvatore Arena e il Comandante Provinciale dei Carabinieri Corrado Scattaretico.

Fino a domenica la nostra città sarà teatro del XIII Campionato Mondiale di calcetto della diaspora bosniaca, che riunirà a Piacenza amanti dello sport insieme ad importanti figure del mondo politico e calcistico.

La manifestazione è organizzata dall’associazione “Bosnia ed Erzegovina oltre i confini”, in collaborazione con il Comune di Piacenza e il patrocinio del Ministero della Bosnia Erzegovina dei diriti umani e rifugiati, dell’Ambasciata della Bosnia Erzegovina di Roma, della Regione Emilia Romagna e della Provincia di Piacenza.

L’idea di ospitare il torneo, che si svolge regolarmente da 16 anni in vari stati, è nata nel corso di un dialogo con l’Associazione mondiale della diaspora bosniaca, che ogni anno sceglie un Paese organizzatore. 

Il campionato tradizionalmente riunisce per tre giorni 28 squadre di giovani bosniaci sparsi per il mondo: obiettivi, spiegano gli organizzatori, sono quelli di rafforzare i collegamenti all’interno della seconda generazione di immigrati bosniaci, e migliorare la visibilità e la percezione della comunità bosniaca nel paese di residenza, condividendo la cultura del proprio paese d’origine con le comunità locali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.