Quantcast

In barca dal Lago Maggiore a Piazza San Marco: domani tappa a Piacenza 

Partiti da Locarno giovedì scorso, i partecipanti lasceranno Pavia domattina intorno alle 8, prevedendo una sosta presso la sponda piacentina del Guado di Sigerico alle 9.30, per essere quindi accolti, un paio d’ore più tardi, dall’assessore allo Sport Giorgio Cisini, dalla Map piacentina e dalla Società Canottieri Vittorino da Feltre presso il pontile cittadino sul Po

In barca dal algo Maggiore a piazza San Marco: è previsto per domani, martedì 17 maggio, alle 11.30, l’attracco a Piacenza delle imbarcazioni coivolte nell’iniziativa “In viaggio sui Navigli”, promossa dall’associazione Motonautica di Venezia e dall’associazione Verdi Acque per valorizzare e diffondere il turismo fluviale sostenibile, a basso impatto ambientale.

Partiti da Locarno giovedì scorso, i partecipanti lasceranno Pavia domattina intorno alle 8, prevedendo una sosta presso la sponda piacentina del Guado di Sigerico alle 9.30, per essere quindi accolti, un paio d’ore più tardi, dall’assessore allo Sport Giorgio Cisini, dalla Map piacentina e dalla Società Canottieri Vittorino da Feltre presso il pontile cittadino sul Po. Qui verrà consegnato un riconoscimento ai naviganti, che a bordo di quattro barche open, dotate di motori fuori bordo alimentati a Gpl, stanno percorrendo un itinerario di 880 km.

La manifestazione, giunta alla 5° edizione, mira a favorire la conoscenza del progetto di navigazione lungo l’idrovia Locarno-Venezia, come infrastruttura per piccole e medie imbarcazioni: l’obiettivo è quello di recuperare, nella sua interezza, quella che gli organizzatori definiscono la più antica via d’acqua europea, lunga 543 km, che attraversa anche la frontiera tra Italia e Svizzera. Il viaggio è anche occasione per presentare la piattaforma multimediale LoVe, che mira a rendere ulteriormente accessibile l’itinerario fluviale anche attraverso una nuova App interattiva, selezionata da Tim tra oltre 150 progetti e attualmente in evidenza, sul portale dell’azienda telefonica, come iniziativa da supportare attraverso una campagna nazionale di crowdfunding. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.