Quantcast

Incontro galante con la nuova amica di Fb: “Se non mi paghi ti denuncio”

La donna, una 40enne residente a Pavia, è finita nei guai per tentata estorsione nei confronti di un 48enne di Piacenza. Dopo aver consumato un rapporto, ha chiesto all'uomo 200 euro, minacciando di denunciarlo per violenza sessuale. 

“Se non mi dai 200 euro ti denuncio per violenza sessuale”: è la minaccia che si è sentito rivolgere un 48enne di Piacenza, dopo essersi incontrato e appartato con una 40enne residente a Pavia, conosciuta pochi giorni prima su un social network.

I due erano diventati amici su Facebook alcune settimane fa e poi avevano deciso d’incontrarsi di persona, dandosi appuntamento in un locale della nostra provincia. La serata si era poi conclusa con un rapporto sessuale. “Non volevo, mi hai costretto” ha detto subito dopo la donna, a cose ormai fatte, chiedendo di avere in cambio 200 euro in contanti, a meno che lui non volesse incappare in una denuncia per violenza sessuale, che era pronta a presentare alle forze dell’ordine.

Il piacentino, certo che si fosse trattato di un rapporto consenziente, si è rifiutato di pagare, ma l’amica di Facebook è tornata alla carica nei giorni successivi, ribadendo in chat la stessa minaccia.

Il 48enne si è quindi rivolto ai carabinieri della stazione principale di Piacenza, che il 20 maggio, al termine degli accertamenti, hanno denunciato la donna per tentata estorsione. 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.