Insultata su whatsapp perché troppo carina, denunciati 8 compagni di classe

Il fatto è accaduto in una scuola media della provincia di Piacenza. A finire nei guai 8 baby bulli, compagni di classe della ragazzina. 

Più informazioni su

Una bellezza dalla fioritura precoce può scatenare invidie e gelosie, sentimenti malsani che sono sfociati in veri e propri atti di bullismo in una scuola media della Valdarda, in provincia di Piacenza.

Vittima di insulti pesanti, diffusi anche attraverso il gruppo di classe su whatsapp, è una ragazzina, le cui uniche colpe sono quelle di essersi trasferita dal capoluogo nel paesino di Piacenza, e di avere una femminilità sbocciata più precocemente rispetto alle coetanee.

Gli insulti e le prese in giro durano un paio d’anni e il malessere della ragazzina, che smette di mangiare e cambia d’umore, non sfugge alla madre. Dopo essersi rivolta alla dirigenza scolastica dell’istituto, dove la sua denuncia non sarebbe però stata trattata con la dovuta attenzione.

La donna quindi ha deciso di sporgere denuncia presso i carabinieri. I militari hanno quindi avviato un’indagine, supportata dalla Procura dei minori di Bologna, che vede indagati 8 ragazzini di terza media, 4 maschi e 4 femmine, con l’accusa di violenza privata e continuata.

La ragazzina, in cerca di serenità e tranquillità, concluderà gli studi in una scuola media di Piacenza. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.