Quantcast

“La legalità aiuta la ripresa”. Patto tra sindaci e Cna contro abusivismo foto

Un patto contro l'abusivismo: è questa la proposta lanciata da Cna, oggi sottoscritta dai sindaci all'Urban Hub di Piacenza dai vertici provinciali dell'associazione.  

Un patto fra imprese e istituzioni contro l’abusivismo e la concorrenza sleale sul territorio. E’ questa la proposta lanciata da Cna, sottoscritta dai sindaci della provincia di Piacenza all’Urban Hub di via Alberoni con i vertici provinciali dell’associazione. Nelle foto alcuni momenti della firma con alcuni dei primi cittadini coinvolti.
 
“Da tanti anni insistiamo sul tema della legalità per le imprese per avere una concorrenza corretta – afferma Enrica Gambazza, direttrice di Cna Piacenza -. Per questo abbiamo fatto un patto con il territorio e con i sindaci che hanno aderito per contrastare l’abusivismo in tutte le sue forme. Attraverso una mail “verde” possono essere segnalate tutte le situazioni a rischio, e Cna cercherà di essere vigile per cercare di debellare ogni forma di illegalità”.

“La sottoscrizione di questo protocollo è un segnale importante per le nostre imprese – sottolinea il presidente di Cna Dario Costantini –  perché i sindaci hanno tanti problemi che in parte condividiamo, dobbiamo ogni giorno cercare di fare l’impossibile per governare al meglio. Noi siamo sempre dalla parte della legalità: per le nostre imprese è un elemento chiave per una competizione corretta. Cna denuncia l’abusivismo perché dopo gli anni della crisi, il fattore legalità è diventato ancora più importante, per questo sulla lotta all’abusivismo saremo più che mai determinati”. 

Ospite della manifestazione il Sottosegretario all’Economia Paola De Micheli che ha spiegato lo sforzo del Governo nella lotta alla contraffazione e al contrabbando, e annunciato alcune misure economiche per le piccole e medie imprese.

“Per la mia delega alle dogane e ai monopoli – ha affermato – mi occupo ogni giorno del contrasto all’illegalità, posso dirvi che sono quintuplicati negli ultimi mesi i sequestri di merci contraffatte. Voglio ricordare che tutto il sommerso in Italia, nelle sue varie forme, vale la cifra astronomica di 200 miliardi di euro, per questo è fondamentale combatterlo, e oggi il Governo si sta impegnando nella repressione e nella prevenzione, in particolare della concorrenza sleale con più mezzi”.

“Dobbiamo sostenere le istituzioni locali, come ha scelto di fare oggi Cna, e scrivere leggi aggiornate perché sono cambiate le modalità di violare le regole. A breve uscirà un decreto di semplificazione fiscale nel quale metteremo nuovi meccanismi di tracciabilità delle merci più snelli e che si avvalgono delle ultime tecnologie”.
 
“Per quanto riguarda l’artigianato e più in generale la ripresa economica, stiamo studiando – ha puntualizzato – un provvedimento fiscale che consenta di patrimonializzare le piccole medie e imprese con l’obiettivo di far affluire nuove risorse finanziarie per circa 10 miliardi, da destinare soprattutto agli investimenti. 

Una misura che si aggiunge agli altro interventi sull’Irap. di sostegno alle nuove assunzioni e alla formazione, con l’alternanza scuola e lavoro per formare manodopera per il rilancio delle piccole medie e imprese. Uno dei provvedimenti di cui i piacentini devono approfittare sono gli incentivi all’internazionalizzazione, un’opportunità da cogliere solo con la capacità di mettersi insieme facendo rete nelle nostre filiere produttive”.

Tra gli interventi anche quello di Marcella Contini da Bologna lavora in Cna sulla nuova legge regionale sull’artigianato, mentre il vice sindaco Francesco Timpano ha portato i saluti del Comune di Piacenza. 
 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.