Quantcast

Musica e artisti di strada: la Valnure si anima con DomenicAponte

Con artisti di strada, musicisti, mercato e gli espositori di Campagna Amica, Pontedellolio si presenta come polo d'attrazione della intera Valnure e, perché no, dell'intera provincia di Piacenza.

Più informazioni su

Con artisti di strada, musicisti, mercato e gli espositori di Campagna Amica, Pontedellolio si presenta come polo d’attrazione della intera Valnure e, perché no, dell’intera provincia di Piacenza.

Domenica 29 maggio prende il via DomenicAponte, rassegna in programma fino al 7 agosto. Dopo l’inaugurazione del 29 maggio, i prossimi appuntamenti si terranno il 5 e il 19 giugno, il 3 e il 17 luglio, il 7 agosto. 

“La domenica mattina è un momento speciale per Pontedellolio: tutti i negozi sono aperti, c’è il mercato storico lungo la via centrale Via Vittorio Veneto, che noi chiamiamo “il borgo”, è un momento importante di socialità  – spiega il vice sindaco di Pontedellolio, Gianni Trioli -. I pontolliesi, ma anche molte persone da fuori paese, hanno l’abitudine di fare due passi sul borgo, fare compere, salutare amici e conoscenti, magari incontrarsi per discutere di affari, andare a bere qualcosa insieme, in uno dei locali tradizionali o in bar più moderno”.

“DomenicAponte vuole rendere ancora più piacevole e interessante la domenica mattina a Ponte dell’Olio, e invitare i non pontolliesi ad approfittare di questo momento speciale. Lo fa mettendo in risalto le principali peculiarità di Ponte dell’Olio: la vocazione agroalimentare del suo territorio, la passione per la musica dei suoi abitanti, la sua attenzione per i bambini.

Il mercato domenicale, che già normalmente vede la presenza di ambulanti che offrono prodotti di qualità, si arricchisce per l’occasione con altre offerte di carattere agroalimentare, a sottolineare la vocazione del territorio della Valnure per la produzione di vino, salumi, miele, ortaggi, cereali ecc. Allo scopo, partecipano all’iniziativa le aziende di Campagna Amica, di Valore Valnure e di Des Tacum.

Nelle DomenicAponte si esibiranno anche numerosi musicisti. Ponte dell’Olio, anche grazie alla storica attività del Corpo Bandistico Pontolliese, del Coro Montenero e dei gruppi musicali parrocchiali, è paese d’origine di moltissimi musicisti, alcuni dei quali hanno fatto di questa passione la loro professione,raggiungendo livelli di eccellenza anche internazionale. Ogni domenica lungo il borgo si esibirà un gruppo, con generi musicali diversi: jazz, pop, musica popolare.

Per rendere ancora più interessante la domenica, soprattutto per i bambini, DomenicAponte è anche una rassegna di artisti di strada di grande livello. Ogni domenica si esibirà un artista di strada, con giocoleria, equilibrismo, musica e batture comiche. Sono stati invitati alcuni tra i busker più noti del circuito, che hanno presentato i loro spettacoli nelle piazze e manifestazioni più importanti d’Italia e all’estero, molti già ospiti di note trasmissioni televisive”.

Artisti presenti il 29 maggio

Claudio e Consuelo
Cantastorie e giocolieri di Alba (CN), reinventano un modo di essere cantastorie attraverso contaminazioni con l’arte circense: la giocoleria, la comicità e la sensibilità del clown, la musica si intrecciano in un linguaggio che parla contemporaneamente a bambini ed adulti. Domenica presentano il loro spettacolo storico – Fiabirilli – fatto di storielle, musiche dal vivo e svariati attrezzi da giocoliere (birilli, torce, scope volanti e quant’altro) e costruito su due figure clownesche: lei confusionaria e chiacchierona, lui irascibile e ingenuo, la vogliono vinta tutti e due e così discutono e litigano senza posa.

Norina Carillon Vivente
Una musicista che vi porterà indietro nel tempo a quando eravate bambini e giocavate con il carillon di vostra madre o di vostra nonna! Il Carillon Vivente è una performance musicale che simula un vero e proprio carillon. “Ho riprodotto con una costruzione in materiali leggeri e completamente smontabile, lo scrigno porta gioielli di una volta. Gli angoli dorati, lo specchietto sul retro, la collana di perle, la chiavetta laterale per la corda e, infine la ballerina nel centro (in carne e ossa) che gira su se stessa pedalando, cantando e suonando la fisarmonica, creano un’atmosfera incantata evocando immagini e ricordi del passato”. 

I pezzi scelti, sia suonati sia cantati, sono vari; dallo swing italiano e internazionale degli anni ’30-’40 ai pezzi popolari cantati in vari dialetti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.