Quantcast

Pallanuoto, dodicesima vittoria di fila per l’Everest. Anche Monza ko

Continua il sogno della promozione in Serie C per la squadra di Van Der Meer, che ancora una volta mantiene inalterata l’imbattibilità e dimostra la propria superiorità in ogni parte del campo

Più informazioni su

MONZA NUOTO – EVEREST PIACENZA PALLANUOTO 3 – 12 (0-2) (1-5) (0-3) (2-2)

Monza: Malegori, Borin 1, Scarico, Redaelli, Tamburini 2, Biagiotti, Pellegrini, Consonni, Frigerio, Giacomini, Riganti. All. Fumagalli Alessio
Piacenza: Azzimonti, Covati, Alessio, Martini, Bianchi 1, Merlo 3, Fanzini 4, Cighetti 3, Binelli, Felissari 1, Lamoure, Bacchi. All. Harry Van der Meer.
 
Sup. Num :  Monza 2/7 Piacenza 5/6
Rigori: Monza 0/0 Piacenza 1/1
Arbitro: Fontana
 
Con la dodicesima vittoria consecutiva nella penultima trasferta di campionato, l’Everest blinda definitivamente il primo posto, imponendosi per 12 a 3 contro il Monza.

Continua il sogno della promozione in Serie C per la squadra di Van Der Meer, che ancora una volta mantiene inalterata l’imbattibilità e dimostra la propria superiorità in ogni parte del campo.

Partenza piuttosto lenta per entrambe le formazioni, a sbloccare il risultato ci pensa Bianchi nella prima situazione di superiorità numerica : il giovane Under 20 raccoglie un assist di Felissari e batte l’estremo difensore lombardo. Il raddoppio arriva subito dopo, grazie a Cighetti, che non fallisce un rigore guadagnato da Merlo.

All’inizio del secondo parziale, una rete di Tamburini riaccende le speranze per la squadra brianzola, ma la reazione degli ospiti è immediata, tanto è vero che Fanzini realizza dal centro due volte di seguito. Il Monza inizia a perdere coraggio, ne approfittano prima Felissari e Cighetti e, verso la fine, Merlo in controfuga.

Sul 7 a 1 la vittoria è ormai ipotecata, ma i giocatori in calottina blu non rallentano : Merlo insacca al volo e, poco dopo, non sbaglia in controfuga, esattamente come Cighetti.

I padroni di casa provano a reagire, ma la difesa piacentina non concede quasi nulla e le poche conclusioni vengono respinte dal portiere Azzimonti. Nell’ultima frazione il Monza segna ancora con Tamburini che sfrutta una superiorità numerica, mentre dall’altra parte Fanzini non si accontenta della doppietta e realizza altre due reti al volo. Nel finale arriva il terzo gol per gli uomini allenati da Fumagalli, ad opera di Borin, e la partita si chiude definitivamente.

Si avvicina, dunque, la Final Four del 29 Maggio, ma l’Everest rimane concentrata sui prossimi due impegni, in casa contro l’Amga Sport e l’ultima gara a Vimercate.

CATEGORIA UNDER 19 FEMMINILE – SERIE A
AN BRESCIA – EVEREST PIACENZA PALLANUOTO 5 – 7 ( 1-2) (0-1) (3-3) (1-1)

Pallanuoto Piacenza: Dolcet, Martini 1, Chiozza, Mantegazza, Tosi 2, Brianzi 2, Ghilardotti, Bernizzoni, Riva 2, Lombardi, Triscornia    All. Cighetti A. – Capelli R.
AN Brescia: Perlotti, Caiola, Zanetti, Sbruzzi, Marchetti, Botticini, Facchinetti 3, Buizza, Bovo, Barbieri Cl., Vitali, Fiorese 2    All. Palazzo T.
 
Arbitro: Allodi Claudio
 
Si conclude con tanto entusiasmo e soddisfazione il campionato dell’Everest, categoria Under 19 femminile, che esce vincente dall’ultima trasferta di Brescia, al termine di una partita combattuta fino all’ultimo respiro e ricca di emozioni. Il setterosa piacentino rimpiange ancora il pareggio della gara d’andata ed entra in acqua molto concentrato.

Nei primi minuti si gioca a ritmi poco intensi, con le due squadre che si limitano a difendere con prudenza e poco propositive in attacco (forse per paura di subire controfughe).

Ma alla prima superiorità numerica l’Everest sblocca il risultato con il capitano Tosi che conclude da lontano, lo stesso accade poco dopo con Martini, brava a leggere la medesima situazione, che raddoppia ; per le bresciane risponde Facchinetti, che dimezza lo svantaggio con una conclusione dal centro.

Nel secondo tempo la squadra di Palazzo ha l’opportunità di pareggiare con un rigore, però la conclusione finisce fuori dallo specchio della porta. Circa a metà arriva l’unica rete, ad opera di Brianzi (sempre protagonista anche come difensore) che porta le proprie compagne sul 3 a 1.

La terza frazione è la più movimentata e inizia con una rete di Facchinetti dopo pochi secondi, alla quale risponde Riva mantenendo il vantaggio piacentino con due gol di scarto : proprio qui arriva il doppio colpo bresciano, prima con Fiorese da posizione angolata e poi con la solita Facchinetti dal centro.

Siamo sul 4 a 4 e le ragazze di Cighetti-Capelli devono riprendere coraggio, esattamente come nella prima metà gara. Il riscatto arriva quasi subito : Brianzi segna con un tiro da lontano e, a soli nove secondi dal termine, Riva (tra l’altro reduce da un attacco influenzale) si smarca e non sbaglia sola davanti al portiere avversario.

All’inizio dell’ultimo parziale le padrone di casa guadagnano un altro rigore, questa volta trasformato da Fiorese: la partita è ancora lunga. A circa due minuti dal termine l’Everest ottiene l’ultima superiorità numerica e ci pensa Tosi con l’esperienza a segnare il settimo e ultimo gol, che significa non solo conquistare tre punti, ma anche la qualificazione alle semifinali nazionali.

Si tratta di una stagione positiva in tutti i sensi per le giovani atlete, alcune alle prime armi o, comunque, alla loro prima avventura in un campionato Under 19 come Chiozza, Triscornia, Bernizzoni e Ghilardotti. Soddisfazione anche per il portiere Dolcet, poi Mantegazza e Lombardi, alla loro prima e piacevole esperienza nell’ambiente piacentino.
 
CATEGORIA UNDER 15
VARESE OLONA NUOTO – PIACENZA PALLANUOTO   2-9 (0-3) (0-5)(2-0)(0-1)

Von: Pozzi, Pasciucci, Medizza, Miranda, Grillo, Soncini, Cleottif, Morleo, Fiorivazzi, Demicheli, Bonfanti, Mangia 2, Brosa, Gasperti. All Moscagiuro Antonio
Everest Piacenza Pallanuoto: Paradiso, Cornelli 2, Boschelli, Losi,  Marchesi, Nani 3, Anceschi 1, Simona, Favini 2, Panelli 1,Clini. All Sartorello Giulio
 
Arbitro: Di Crosta
 
Si avvicina la fine de campionato 2016 e i piccoli piacentini non sbagliano. Partita corretta, contro un avversario determinato, ordinato ma un po’ inesperto è giovane per la categoria. Un bel match nel complesso che vede uscire vincitore Everest. Il prossimo appuntamento sabato 21 per il derby.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.