Quantcast

Popolazione in calo a Piacenza, per la prima volta diminuiscono anche gli stranieri

Piacenza - Cala nel 2015 la popolazione piacentina, dello 0,2% rispetto all’anno precedente; cala soprattutto quella straniera (-1,3%), per la prima volta da quando viene rilevata la popolazione di nazionalità estera

Più informazioni su

CALANO LA POPOLAZIONE PIACENTINA E QUELLA STRANIERA – ON LINE SU PIACENZA ECONOMIA.
Secondo le rilevazioni delle anagrafi comunali

Piacenza – Cala nel 2015 la popolazione piacentina, dello 0,2% rispetto all’anno precedente; cala soprattutto quella straniera (-1,3%), per la prima volta da quando viene rilevata la popolazione di nazionalità estera.

Spopolamento delle montagne, Zanardi (FI): “Problema da affrontare concretamente”

Ciò è certamente da mettere in relazione alla crisi economica e al peggioramento negli ultimi anni degli indicatori del mercato del lavoro locale (di cui abbiamo dato conto recentemente su Piacenz@). A livello comunale, i residenti aumentano nel capoluogo (+0,2%), mentre diminuiscono a Castel San Giovanni (-0,4%) e a Fiorenzuola (-0,2%). Questo il dato che emerge dalle rilevazioni delle anagrafi comunali al 31.12.2015.

GLI STRANIERI IN CALO – E’ la prima volta da quando vengono rilevati i residenti stranieri nella nostra provincia (a parte il 2011, ma qui la discontinuità è dovuta al fatto che il valore ufficiale è riferito alla rilevazione censuaria, non comparabile con il valore della rilevazione anagrafica) che si verifica una diminuzione nei livelli della popolazione di nazionalità estera.

Ciò (anche se tale dato dovrà essere bilanciato da quello – ancora non disponibile – del numero di stranieri che nel corso del 2015 hanno acquisito la cittadinanza italiana)1 è certamente da mettere in relazione alla crisi economica e al peggioramento negli ultimi anni degli indicatori del mercato del lavoro locale (di cui abbiamo dato conto recentemente su Piacenz@), e che ha influito in modo negativo sulla presenza/afflusso degli stranieri nel piacentino.

Tale evoluzione è testimoniata anche dall’andamento del saldo migratorio con l’estero, che, se nei primi anni duemila risulta a Piacenza molto elevato, sempre superiore non solo al dato nazionale ma anche a quello regionale, dopo la crisi (2009) si riduce infatti notevolmente, arrivando a scendere – a partire dal 2012 – al di sotto della media emiliano-romagnola.

NEI COMUNI – Passando alle dinamiche a livello comunale, la popolazione della città capoluogo cresce dello 0,2%, passando da 102.269 a 102.490 residenti, mentre diminuisce quella nelle altre principali città della provincia, Castel San Giovanni e Fiorenzuola, la prima dello 0,4%, e la seconda dello 0,2%. Rottofreno, l’altro comune al di sopra dei 10mila abitanti, mostra invece livelli demografici stabili rispetto all’anno precedente.

In generale le dinamiche della popolazione all’interno delle diverse sub-aree della provincia proseguono anche nel 2015 secondo i trend consolidati: da un lato il calo della montagna (Cerignale, Ottone, Cortebrugnatella, Caminata, Farini, Ferriere, Morfasso, Gropparello in particolare; unica eccezione Travo che cresce dell’1,1%), dall’altro la crescita della cintura del capoluogo (soprattutto Gazzola, Gossolengo, Gragnano, Pontenure, ma non Podenzano che è stabile).

Da segnalare anche l’evoluzione rilevata per la Bassa Val d’Arda, dove all’incremento di popolazione di Monticelli (+0,6%) si contrappone la diminuzione registrata per Besenzone (-2,1%, confermando il livello sotto quota 1000 residenti) e soprattutto per San Pietro in Cerro (-3,4%). 

L’analisi completa on line su Piacenz@ Economia Lavoro e Società (www.piacenzaeconomia.it)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.