Quantcast

Sichel (Pd) a Dosi: “Qui per dare una mano, risparmio di 8 milioni per il Comune”

Il consigliere comunale si tiene distante dalle polemiche politiche interne al Pd e rivendica il risultato ottenuto al termine della tormentata vicenda del bando sull'illuminazione pubblica

Più informazioni su

Si tiene distante dalle polemiche politiche interne al Pd e rivendica il risultato ottenuto al termine della tormentata vicenda del bando sull’illuminazione pubblica per il comune di Piacenza.

Federico Sichel, consigliere comunale dem, dice la sua sulla nota del sindaco Paolo Dosi contro i consiglieri di maggioranza che hanno sollevato dubbi e richiesto le modifiche al percorso amministrativo del bando. Sichel è stato il primo a chiedere di cambiare strada all’amministrazione, poi seguito da altri consiglieri del Pd e dei Moderati.   

Alle parole severe del primo cittadino (che ha definito il percorso del bando “vicenda pretestuosa” e affermato “se qualcuno vuole interrompere l’esperienza amministrativa, lo dichiari”), Sichel replica così: “Ricordo che abbiamo fatto risparmiare quasi otto milioni ai piacentini, per questo non posso che esprimere soddisfazione per la scelta della giunta di correggere l’impostazione iniziale del bando”.

“Nessuno vuol mandare a casa il sindaco – precisa – anzi siamo qui per dare una mano, come abbiamo dimostrato, e per migliorare i provvedimenti dell’amministrazione”.

E conclude così: “Ho parlato con il sindaco e abbiamo concordato di fare una comunicazione congiunta per commentare il risultato ottenuto dall’amministrazione, anche grazie al contributo mio e di altri consiglieri”.  

Dimissioni di Ferrari (Pd), la nota del presidente del consiglio comunale Christian Fiazza – Il testo integrale

Leggo solo ora per impegni personali che mi hanno portato lontano da Piacenza durante lo scorso fine settimana, la notizia apparsa sugli Organi di Stampa secondo la quale la lettera di dimissioni del Consigliere Ferrari sarebbe stata “consegnata” al sottoscritto durante la giornata di giovedì 26 maggio. e, da me, “affidata ad un confronto con il Sindaco Dosi”.
 
Tale notizia è destituita di ogni fondamento posto che né al sottoscritto e neppure agli Uffici di Presidenza tale lettera è mai pervenuta per la protocollazione della medesima essendo le dimissioni di un Consigliere, atto unico, irripetibile ed immediatamente efficace, procedendo alla notifica al primo Consigliere in lista non eletto.
 
Tanto si doveva per chiarezza e competenza e con l’occasione si porgono cordiali saluti.
 
IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE
Christian Fiazza
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.