Quantcast

Temporaneo stop ai finanziamenti sui tirocini Garanzia Giovani

I Servizi per l'Impiego della Provincia di Piacenza rendono noto un comunicato della Regione Emilia Romagna

Più informazioni su

I Servizi per l’Impiego della Provincia di Piacenza rendono noto un comunicato della Regione Emilia Romagna. Di seguito uno stralcio: “La Regione Emilia-Romagna ha deciso da tempo che, all’esaurirsi delle risorse europee Garanzia Giovani, avrebbe investito risorse del proprio programma operativo Fse 2014-2020 per dare continuità all’iniziativa, finanziando in particolare, tirocini”.

“Per poter procedere con l’utilizzo di tali risorse è tuttavia indispensabile la modifica della convenzione tra Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e Inps (convenzione che regola l’erogazione delle indennità di tirocinio), insieme alla definizione di nuove modalità operative. In attesa di tali condizioni, che il Ministero si è impegnato a garantire in tempi rapidi, la Regione è costretta a sospendere il finanziamento del 70% dell’indennità per i tirocini che saranno attivati a partire da lunedì 23 maggio 2016”.

“Ciò significa che per tutti i tirocini avviati nel periodo tra il 23 maggio e la data in cui Il Ministero autorizzerà l’utilizzo di nuove risorse, l’indennità dovrà essere erogata interamente dal soggetto ospitante. Non appena sarà possibile utilizzare le risorse regionali Fse, vi sarà comunicato tempestivamente, insieme alle modalità procedurali con le quali dar seguito al programma. La misura del tirocinio Garanzia Giovani, seppur priva del cofinanziamento pubblico, rimane comunque attiva per permettere ai giovani iscritti al programma di realizzare un’esperienza di avvicinamento al lavoro ed eventualmente alle aziende di usufruire, in futuro, del superbonus nazionale (riservato alle assunzioni con un contratto di lavoro a tempo indeterminato di giovani che hanno realizzato un tirocinio nell’ambito di Garanzia Giovani). Per gli stessi motivi vengono mantenuti il contributo previsto per i soggetti promotori e ill servizio SRFC, che possono essere finanziati attraverso l’attivazione di risorse Fse“.

Dal comunicato, fa notare la Provincia, appare chiaramente che: i tirocini “Garanzia Giovani” possono comunque, anche nel periodo di sospensione, essere attivati dai soggetti promotori di Garanzia Giovani (con esborso della borsa lavoro da parte del soggetto ospitante); i soggetti promotori mantengono la corresponsione della cifra loro riservata per l’attivazione, come pure i soggetti che che si occupano del servizio SRFC.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.