Quantcast

Adeguamento pensioni, Baldini (Spi): “Rischio prescrizioni per gli anni 2012 e 2013”

L'allarme viene lanciato dallo Spi Cgil di Piacenza che ha intentato alcune cause pilota contro il blocco dell'adeguamento delle pensioni, sulla scorta di quanto deciso dalla Corte Costituzionale.

Più informazioni su

La nota stampa di Cgil Piacenza

PIACENZA – In attesa che l’iter giudiziario faccia il suo corso, i pensionati piacentini con un assegno mensile lordo superiore a tre volte il minimo (circa 1405,05 euro) rischiano la prescrizione dei diritti. L’allarme viene lanciato dallo Spi Cgil di Piacenza che ha intentato alcune cause pilota contro il blocco dell’adeguamento delle pensioni, sulla scorta di quanto deciso dalla Corte Costituzionale.

“Il punto – spiega Luigino Baldini, segretario generale Spi Cgil di Piacenza – è che i pensionati rischiano di perdere gli adeguamenti della pensione per gli anni 2012 e 2013. Qualora i giudici diano ragione al sindacato determinando l’ingiusto blocco delle rivalutazioni, gli adeguamenti di cinque anni fa rischiano di cadere in prescrizione e non venire erogati, anche se il giudice darà ragione ai ricorrenti”.

Il Tribunale di Piacenza ha rinviato il ricorso presentato dallo Spi al prossimo febbraio.

“Visti i tempi che si allungano, in questi giorni stiamo chiamando i penisonati andati in pensione nel 2012 e 2013 per mandare una lettera raccomandata all’Inps per interrompere i termini di prescrizione. Si tratta di una forma di tutela ulteriore per non far perdere diritti sacrosanti e per questo abbiamo deciso di mettere a disposizione dei pensionati le Leghe Spi sul territorio. Ai pensionati chiediamo di arrivare informati sulla loro pensione e con un documento di identità, a quel punto istruiamo le pratiche per mandare una raccomanda all’Inps che servirà a ricevere gli adeguamenti a rischio prescrizione qualora il diritto venga riconosciuto in tutte le sedi. Una eventualità – conclude Baldini – tutt’altro che remota”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.