Quantcast

Campionati italiani di decathlon, Paolo Zanetti vince il bronzo foto

Alla finale regionale di società a Modena dove erano presenti le migliori 12 squadre emiliano - romagnole l'Atletica 5 Cerchi fa il botto: entrata come settima squadra centra un ottimo quinto posto grazie alle due medaglie d'oro conquistate

Più informazioni su

Alla finale regionale di società a Modena dove erano presenti le migliori 12 squadre emiliano – romagnole l’Atletica 5 Cerchi fa il botto: entrata come settima squadra centra un ottimo quinto posto grazie alle due medaglie d’oro conquistate da: Camilla Anselmi che scaglia il martello a 42,82 m e Hiwot Bordiglia che con 29,13 m si aggiudica la gara del giavellotto.

Una squadra quella blu arancio composta da giovanissime atlete quasi tutte alla prima esperienza regionale e primo anno di categoria under 15, e tutte hanno stabilito i propri primati personali indice dell’ottimo lavoro dei tecnici giovanili: Elisa Caviglia, Giulia Rossetti ed Edoardo Fontana.

La 2001 Margherita Michelotti si regala non solo due argenti regionali, ma negli 80 ostacoli sigla il nuovo primato provinciale chiudendo con 12″05, mentre nei 300 ostacoli fa il PB con 47″74, argento anche per Sara Balordi che nei 1200 siepi ottiene un ottimo 4’15″55 alla sua prima uscita sulle barriere e chiude quarta nei 300 m con 43″28; da segnalare che Sara Balordi è solo primo anno di categoria.

In grande forma anche Linda Gazzola che ottiene 47″41 e 55″03 nei 300 m e 300 Hs.

Sara Lombardelli migliora negli 80 hs con 15″43 e con le compagne Marlene Borasio, Giulia Roverselli e Martina Di Pietro conquistano la sesta piazza nella staffetta 4×100 m.

Benedetta Emmanueli nonostante la pioggia incensante ottiene 1,20 m nel salto in alto e nel triplo balza a 9,10 m.

Ben cinque metri di miglioramento per Martina Di Pietro nel lancio del disco dove chiude sesta con 18,39 m.

Corre veloce Alessandra Chia nei 80 m chiudendo in 11″03 lei che vantava 11″3 manuale e nel triplo balza a 8,40 m.

Hiwot Bordiglia prima di aggiudicarsi il giavellotto fa il PB nei 2000 m con 7’50″52. 

Marlene Borasio incappa in tre nulli nell’asta mentre Giulia Roverselli conquista la quarta piazza con 2,00 m.
 
A L’Aquila sono andati in scena i Campionati Italiani Master di prove multiple e Paolo Zanetti categoria M35 si aggiudicala medaglia di bronzo tricolore con 3853 punti migliorando il suo precedente primato provinciale di 229 punti nel decathlon la gara più estenuante del programma di pista dell’atletica leggera.

10 prove spalmate su due giornate a partire dai 100 m, lungo, peso, alto e 400 m per poi ricominciare il giorno successivo con i 110 m ad ostacoli, il disco, l’asta, il giavellotto e concludere le 10 prove con un 1500 m.

Eccellenti performance per il geometra di San Polo nel settore salti e lanci dove nel salto in lungo plana sino a 5,62 m, nell’asta sale in quota a 2,30 m e nell’alto si conferma sopra l’asticella dell’1,42 m.

Nei lanci migliora il personale nel disco di quasi due metri portandolo così a 32,69 m, nel giavellotto trova la spallata da 37,78 m e nel peso ottiene un buon 10,28 m.

Purtroppo nelle corse incappa in 3 prove poco convincenti che non gli permettono di agguantare la medaglia d’argento: nei 100 m 12″71, nei 400 m 1’06″15 e nei 1500 m 6’26″21, mentre nei 110 ostacoli ottiene un discreto 21″31 nonostante oltre due metri di vento contrari. 

A Busto Arsizio invece erano presenti i due martellisti nati e cresciuti nelle file dell’Atletica 5 Cerchi, categoria allievi ed entrambi del 2000: Mario Cerrato ottiene all’ultimo lancio il primato personale con la misura di 39.42 m oltre 4 metri al di sopra del suo precedente limite, la compagna Gaia Zazzera che vanta un personale a pochi centimetri per il minimo dei Campionati Italiani di categoria scaglia l’attrezzo da 3 Kg a  39.47 m. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.