Futuro San Damiano, Palmizio (Fi) interroga il Ministro Alfano

Palmizio chiede "se trovi conferma l’ipotesi di convertire l’aeroporto militare in un centro di smistamento per cittadini stranieri e profughi, utilizzando l’aeroporto stesso per il rimpatrio di cittadini stranieri espulsi dall’Italia"

Più informazioni su

Il futuro dell’aeroporto militare di San Damiano (Piacenza) è al centro di una interrogazione al Ministro dell’Interno Angelino Alfano a firma dell’onorevole Elio Massimo Palmizio, Coordinatore Regionale di Forza Italia.

“Nell’aeroporto, che attualmente ospita il 50° stormo dell’Aeronautica, – scrive Palmizio – negli ultimi anni sono stati investiti 900 mila euro per il rifacimento parziale della pista di atterraggio, per la sistemazione del deposito carburanti e per l’impianto di sicurezza per i voli notturni”.

“In seguito ad un processo di riorganizzazione, l’Aeronautica militare ha proposto allo Stato maggiore della Difesa di chiudere tale struttura aeroportuale a settembre del 2016, in quanto ciò permetterebbe di completare le opere infrastrutturali necessarie a soddisfare le esigenze del personale da trasferire presso la sede di Ghedi a Brescia”.

“Il Governo – prosegue -, in data 26 febbraio 2015, rispondendo ad una mia precedente interrogazione, ha dichiarato che la “soppressione del 50o Stormo implicherà inoltre la riconfigurazione delle capacità espresse dalla flotta Tornado ma non la paventata chiusura dell’Aeroporto San Damiano di Piacenza”;
notizie di stampa riportano la disponibilità dell’Unione europea a finanziare il progetto di realizzazione di un centro di accoglienza profughi nel citato aeroporto ma, interrogato sull’ipotesi di convertire l’aeroporto in un centro di smistamento per cittadini stranieri e profughi, utilizzando l’aeroporto stesso per il rimpatrio di cittadini stranieri espulsi dall’Italia, il Governo, per tramite del Sottosegretario alla difesa, ha risposto che tale ipotesi “non trova alcun riscontro tra le possibili proposte analizzate dalla Forza Armata””.

Palmizio chiede “se trovi conferma l’ipotesi di convertire l’aeroporto militare di Piacenza-San Damiano in un centro di smistamento per cittadini stranieri e profughi, utilizzando l’aeroporto stesso per il rimpatrio di cittadini stranieri espulsi dall’Italia, considerata la difficoltà ad imbarcare su voli civili i cittadini stranieri espulsi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.