I cittadini segnalano, la polizia sequestra quasi mezz’etto di cocaina foto

Un cittadino ha notato dei movimenti sospetti in un bar di via Gramsci a Piacenza e altri due avventori hanno informato la polizia di un giovane in fuga; in manette un 22enne piacentino

Più informazioni su

Un cittadino ha notato dei movimenti sospetti in un bar di via Gramsci a Piacenza e altri due avventori hanno informato la polizia di un giovane in fuga: segnalazioni fondamentali che hanno permesso agli agenti di sequestrare quasi mezz’etto di cocaina e arrestare un 22enne piacentino per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

L’intervento delle volanti e degli uomini della squadra mobile è scattato nella notte di martedì 21 giugno, quando un cittadino ha chiamato le forze dell’ordine per segnalare dei movimenti sospetti in un bar di via Gramsci.

Gli agenti hanno fatto un sopralluogo nel locale, senza riscontrare nulla di anomalo, ma la fondamentale collaborazione di altri due avventori, che avevano notato un giovane darsi rapidamente alla fuga, li ha messi sulle tracce del presunto spacciatore, raggiunto subito dopo in un altro bar di via Manfredi.

Dal controllo al ragazzo, un 22enne piacentino, visibilmente agitato, non è emerso nulla di strano. Diverso invece ciò che è stato trovato dagli agenti nei pressi di un condominio vicino al bar di via Gramsci, durante la perlustrazione; bustine di cocaina e un marsupio con all’interno cellulare e documenti d’identità del 22enne. Inoltre un testimone ha ammesso di aver acquistato poco prima dallo stesso ragazzo 80 euro di cocaina.

Elementi che hanno confermato i sospetti sul giovane, che a quel punto è stato nuovamente fermato e tratto in arresto. In tutto la polizia ha sequestrato 41 grammi di droga, già suddivisa in dosi (FOTO). Le forze dell’ordine hanno perquisito anche l’abitazione del giovane, residente in città, risultata però “pulita”. 

“Ieri sera erano disponibili sul territorio sette pattuglie della polizia, tra reparto prevenzione crimine, volanti e squadra mobile – commenta Salvatore Blasco -;  quando c’é la forza si può lavorare al meglio e ottenere risultati”. Il 22enne domani mattina comparirà in tribunale per il processo per direttissima.

IL VIDEO intervista a Salvatore Blasco, dirigente della squadra mobile

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.