Quantcast

Jazz Summerwine, 3 appuntamenti tra musica e vino

Le “Cantine Bonelli” apriranno così di nuovo le loro porte giovedì 30 giugno alle 21.30 per accogliere una serata di musica sotto le stelle e, per l’occasione, offriranno anche la possibilità per chi lo desidera di degustare alcuni tra i loro vini più famosi, creando un clima gioioso e rilassante

Più informazioni su

Rassegna nella rassegna partita lo scorso anno con un paio di tappe, riecco “Jazz SummerWine”, esperimento felicemente riuscito che raggiunge pienamente l’obiettivo di valorizzare il territorio delle valli piacentine e la cultura che le caratterizzata, rappresentata in misura significativa dall’enologia e dalla gastronomia.

Le “Cantine Bonelli” apriranno così di nuovo le loro porte giovedì 30 giugno alle 21.30 per accogliere una serata di musica sotto le stelle e, per l’occasione, offriranno anche la possibilità per chi lo desidera di degustare alcuni tra i loro vini più famosi, creando un clima gioioso e rilassante.

A suonare saranno i “4 Trio”, formazione composta da una base in trio + un solista “variabile”; il trio è formato da Filippo Salerno al pianoforte, Nicola Stecconi al contrabbasso e Luca Mariani alla batteria, mentre l’aggiunto sarà Franco Mainardi alla tromba e flicorno.

L’idea del gruppo nasce principalmente per la condivisione della passione per gli standard jazz e per la gioia del suonare insieme sperimentata tra le mura della “Milestone School of Music”, la scuola del Piacenza Jazz Club con sede al Milestone.

La formazione base è quella del trio jazz classico che sceglie poi di volta in volta, a seconda dell’estro o del mood della serata, di invitare un ospite, arrivando così a formare un 3 + 1.

E proprio da questa “variabile costante” dell’ospite musicale aggiunto, nasce il nome che è stato scelto per l’ensemble. In questo caso specifico l’aggiunta è quella di Franco Mainardi alla tromba e flicorno.

Il quartetto si diverte a sfogare la propria passione nel suonare Jazz mettendo tanto di sé in quello che porta sul palco.

Una commistione di idee, arrangiamenti e sonorità che terrà compagnia durante la degustazione, portandovi dritto alle radici della splendida musica afro- americana.

Anche i concerti di “Jazz SummerWine” sono completamente gratuiti grazie al supporto della Fondazione di Piacenza e Vigevano che sostiene l’intera rassegna. Queste iniziative si fregiano inoltre del patrocinio della Provincia di Piacenza, della Regione Emilia-Romagna e dei diversi comuni della Val Trebbia e Val d’Arda coinvolti, in questo caso il comune è quello di Rivergaro.

Il prossimo appuntamento con “Jazz SummerWine” è in programma giovedì 14 luglio alla Cantina “Il Poggiarello” mentre “Summertime in Jazz” prosegue martedì 5 luglio a Cortemaggiore con Alessandro Bertozzi & Strings.

Tutte le info in tempo reale su www.summertimejazz.it oppure sui social, la pagina www.facebook/summertimeinjazz, il profilo Twitter www.twitter/pcjazzclub attraverso l’hashtag #SummertimeInJazz e, da quest’anno, anche su Instagram come Piacenza Jazz Club.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.