Quantcast

“La terra è madre del vino”, alle cantine Bonelli la decima edizione 

Le cantine Bonelli ripropongono l’evento “la Terra è Madre del Vino” che si terrà sabato 11 giugno 2016 a partire dalle ore 16 presso la sede di Rivergaro.

Le cantine Bonelli ripropongono l’evento “la Terra è Madre del Vino” che si terrà sabato 11 giugno 2016 a partire dalle ore 16 presso la sede di Rivergaro.

Giunto alla X edizione l’appuntamento rientra in un più ampio progetto aziendale di sostenibilità del proprio territorio e di responsabilità sociale e ha lo scopo di sensibilizzare l’attenzione riguardo l’argomento “terra” nelle sue possibili accezioni.

L’azienda vinicola, ubicata nel cuore della Val Trebbia, diventa con questo evento un luogo di approfondimento dei concetti di terra, territorio, terroir, tipicità e identità culturale con il contributo di discipline diverse. Intento dell’azienda è infatti di promuovere una serie di eventi a carattere divulgativo che concorrano a sostenere e valorizzare le notevoli potenzialità della propria zona interagendo in progetti ad ampio raggio che possano favorire una maggiore visibilità.

Nelle passate edizioni si è spaziato da temi quali il Pianeta Terra, la Biodiversità, la Chimica, il Cinema, la Comunicazione e la Salute. Quest’anno in occasione della X edizione l’azienda ha pensato di rinnovare l’evento e rivolgere lo sguardo verso l’Europa attraverso la testimonianza di un collega produttore. Sarà ospite un produttore di Châteauneuf du Pape, il centro della nota e pluri-blasonata zona francese Côtes du Rhône, che interverrà non solo su temi strettamente legati alla vitivinicoltura, ma anche sul ruolo che la macroarea francese ha nella tutela dell’ambiente e la difesa del proprio patrimonio. Nell’ottica di un parallelo con la realtà della Val Trebbia sarà l’occasione per illustrare il piano di ricerca “SOIL4WINE”, di recente finanziato dalla Comunità Europea.

Con grande soddisfazione le Cantine Bonelli, da cui è partito l’input per lo studio del progetto, offriranno la possibilità di conoscere i dettagli dell’importante successo ottenuto a beneficio della Val Trebbia e della sua tradizione viticola.

Le musiche dell’Appennino contribuiranno al momento di gioia e convivialità.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.