Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - UniCatt

Sicurezza alimentare, ricercatori delle autorità europee a Piacenza per la Summer School

Dal 9 al 17 luglio ricercatori e massimi esponenti delle autorità europee per la sicurezza alimentare insieme per formare la nuova classe dirigente per la sicurezza degli alimenti europea

La nota stampa – 28 dottori di Ricerca provenienti da tutta Europa e dal nord Africa si riuniranno a Piacenza dal 9 al 17 giugno presso la Residenza Gasparini dell’Università Cattolica, per la prima Summer School sulla valutazione del rischio biologico nella filiera agroalimentare.
 
“La Summer School Biosafe si può considerare come un’eredità di Expo 2015, dato che è un’attività di alta formazione della Scuola sulla sicurezza alimentare, istituita nel 2013 grazie all’accordo tra il Ministero della Salute, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, EXPO 2015, Università degli Studi di Milano e Università Cattolica del Sacro Cuore – sottolinea il prof. Pier Sandro Cocconcelli, docente della facoltà di Scienze Agrarie alimentari e ambientali -. La Summer School Biosafe, sviluppata nell’ambito di un progetto di Dottorato tra le due università, supportato dalla Fondazione Cariplo, è promossa in collaborazione con l’Autorità europea per la sicurezza alimentare – EFSA  e nasce come un’opportunità di formazione unica per la futura classe dirigente del settore agroalimentare.”
 
“Durante il percorso formativo si condivideranno le conoscenze fin qui disponibili in materia di valutazione del rischio microbiologico e valutazione del rischio ambientale e si affronterà il tema della resistenza antimicrobica quale rischio biologico nella catena alimentare. Senza dimenticare la valutazione del rischio OGM e la valutazione di rischio tossicologico” conclude il prof. Cocconcelli.
 
L’incontro tra giovani scienziati e i massimi esponenti degli organismi europei preposti al presidio della sicurezza alimentare, favorirà un approccio sovranazionale alle problematiche normative legate alla sicurezza degli alimenti in tutta la filiera e un approccio globale capace di evidenziare il rilievo della ricerca scientifica e della condivisione dei suoi risultati per assicurare una sempre maggiore sicurezza alimentare per tutti i cittadini europei.
 
 
 
 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.