Le Rubriche di PiacenzaSera.it - Cinema

Cinema al Daturi, ecco i film in programmazione

L’orario di inizio degli spettacoli è previsto per le ore 21.45 fino al 17 luglio e per le 21.30 dal 18 luglio in poi. Il costo del biglietto è di 6 euro per il biglietto intero e di 5 euro per il ridotto. In occasione di alcune serate speciali il prezzo del biglietto intero verrà ridotto a 4 o a 5 euro. 

Più informazioni su

Prosegue la programmazione della rassegna “Cinema sotto le stelle” all’Arena Daturi, iniziativa promossa dall’associazione Cinemaniaci. L’orario di inizio degli spettacoli è previsto per le ore 21.45 fino al 17 luglio e per le 21.30 dal 18 luglio in poi. Il costo del biglietto è di 6 euro per il biglietto intero e di 5 euro per il ridotto. In occasione di alcune serate speciali il prezzo del biglietto intero verrà ridotto a 4 o a 5 euro. 

MARTEDÌ 5 LUGLIO

FUOCOAMMARE

di Gianfranco Rosi, 1h 47’, ITA 2016

Lampedusa, estremità sud di Italia e Europa, dal 1990 punto di approdo degli immigranti clandestini provenienti dall’Africa. Negli anni oltre 20 mila persone annegate durante la traversata per fuggire da guerra e fame. Samuele, 12 anni, ama i giochi di terra, ma intorno a lui ci sono solo mare e persone che rischiano di annegare. Orso d’oro alla Berlinale 2016.

MERCOLEDÌ 6 LUGLIO

SOLE ALTO

di Dalibor Matanic, 2h, CROAZIA-SERBIA- SLOVENIA 2015

Un Romeo croato e una Giulietta serba alla base del film, rielaborazione del conflitto balcanico. Tre storie di amore proibito, della sua fragilità ma anche della sua forza, che coprono tre decenni e interessano due villaggi bosniaci vicini, ma separati da conflitti e intolleranza. Premio a Cannes 2015.

GIOVEDÌ 7 LUGLIO

TI GUARDO

FILM VM 14

INGRESSO 4 EURO PER TUTTI

di Lorenzo Vigas con Alfredo Castro, 1h 33’, VEN-MEX 2016

Il Venezuela ha ancora una società gerarchica. Lo sa bene Armando che usa i suoi soldi con disinvoltura per esercitare potere sugli altri, come il giovane Elder, con cui instaura un rapporto basato su uno strano equilibrio. Leone d’oro alla 72a Mostra del cinema di Venezia. Opera prima. In collaborazione con Radici – Festival Sud del Mondo

VENERDÌ 8 LUGLIO

ANOMALISA

di Charlie Kaufman e Duke Johnson, 1h 30’, USA 2015

Scrittore di successo, marito e padre, parte per una conferenza. In hotel l’incontro che potrebbe cambiargli la vita. Film in stop motion prodotto grazie al crowdfunding. Tra ironia e tragedia. Nel CV dello sperimentatore Kaufman la regia di “Synecdoche, New York” e lo script di “Se mi lasci ti cancello”.

SABATO 9 LUGLIO

LA GRANDE SCOMMESSA

di Adam McKay con Brad Pitt, Christian Bale, Ryan Gosling, 2H 10’, USA 2015

Il titolo originale The Big Shor (“il grande scoperto”) è più vicino al tema del film: la bolla speculativa che nel 2007 è scoppiata nella crisi economica attuale. Ma un uomo l’aveva previsto e aveva scommesso contro l’andamento del mercato: pazzo prima, genio dopo. Oscar come Miglior sceneggiatura non originale.

LUNEDÌ 11 LUGLIO

SUFFRAGETTE

di Sarah Gavron con Carey Mulligan, Helena Bonham Carter, 1h 46’, USA 2015

Londra, 1912. Storia del primo movimento femminista che ha lottato per lavoro, casa, figli, dignità, diritti. Le operaie arrabbiate, ignorate, passano alle maniere forti: pietre contro le vetrine, boicottaggio delle linee telegrafiche, bombe in edifici rappresentativi (ma vuoti), scioperi della fame…

MARTEDÌ 12 LUGLIO

CHUCK NORRIS VS COMMUNISM

PRIMA VISIONE

INGRESSO 5 EURO PER TUTTI

di Ilinca Calugareanu, 1h 30’, ROMANIA 2014, lingua originale con sottotitoli in italiano

Romania, anni 80. Nel clima della Guerra fredda migliaia di film americani oltrepassano la cortina di ferro e si apre una seppur limitata finestra verso il mondo libero. Decisivi un contrabbandiere di videocassette e una coraggiosa traduttrice nel diffondere il cinema occidentale vietato. Una storia simbolo di libertà che celebra il potere del cinema di cambiare la vita della gente.

MERCOLEDÌ 13 LUGLIO

CAROL

di Todd Haynes con Cate Blanchett, Rooney Mara, 1h 58’, GBR 2015

Una calda tensione scalda l’inverno newyorkese del 1952. Carol, elegante, sofisticata, ricca, sposata, diventa prima cliente, poi amica, infine amante di Therese, impiegata in un negozio di Manhattan. Contro convenzioni sociali e giudizi morali. Basato sull’omonimo romanzo di Patricia Highsmith, il film ricorda i melodrammi di Douglas Sirk.

GIOVEDÌ 14 LUGLIO

APPENA APRO GLI OCCHI

PRIMA VISIONE

INGRESSO 4 EURO PER TUTTI

di Leyla Bouzid, 1h 42’, FRA-TUR 2015

Tunisia, 2010. A pochi mesi dalla Rivoluzione contro il governo di Ben Ali, Farah si sente libera: canta nei locali, recita poesie in pubblico, ma la polizia la porta via. La relazione tra la 18enne e la madre, prudente e protettiva, come metafora della lotta per libertà di un paese intero. Opera prima della 30enne Bouzid. In collaborazione con Radici – Festival Sud del Mondo

VENERDÌ 15 LUGLIO

IL CASO SPOTLIGHT

di Thomas McCarthy con M. Ruffalo, M. Keaton, R. McAdams, L. Schreiber, 2h 8’, USA 2015

Nel 2001 il Boston Globe avvia un’inchiesta che scuoterà la città e il mondo intero. La Spotlight Team del Globe svela gli abusi sessuali dei sacerdoti sui minori. Tutti hanno finto di non vedere; molte vittime si sono suicidate, ma qualcosa sta cambiando. Nel 2003 il team ha vinto il Pulitzer per il servizio pubblico. Miglior film agli Oscar 2016.

SABATO 16 LUGLIO

LO CHIAMAVANO JEEG ROBOT

di Gabriele Mainetti con C. Santamaria, L. Marinelli, I. Pastorelli, 1h 52’, ITA 2016

Enzo Ceccotti vive a Tor Bella Monaca in modo squallido tra budini, film porno, rapine e altre azioni delinquenziali; si contagia con materiale radioattivo che lo rende fortissimo. Alessia si affida a lui, il suo Jeeg Robot: da outsider a supereroe, prima inconsapevole poi pronto al sacrificio per salvare la gente. Film divertente, romantico, coinvolgente, generazionale. Luca Marinelli straordinario in versione Joker. Ben 7 David di Donatello. Opera prima.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.