Quantcast

Pontieri a Pistoia per disinnescare una bomba: evacuate 19mila persone

Il giorno 31 luglio a Pistoia, in Via Pratese, all’altezza del numero civico 83, gli artificieri dell’Esercito, provenienti dal 2° Reggimento Genio Pontieri di Piacenza, effettueranno le operazioni di disinnesco e brillamento di un pericoloso residuato bellico

Più informazioni su

PISTOIA: L’ESERCITO DISINNESCA UNA BOMBA D’AEREO DELLA  SECONDA  GUERRA  MONDIALE 

Il giorno 31 luglio a Pistoia, in Via Pratese, all’altezza del numero civico 83, gli artificieri dell’Esercito, provenienti dal 2° Reggimento Genio Pontieri di Piacenza, effettueranno le operazioni di disinnesco e brillamento di un pericoloso residuato bellico risalente al secondo conflitto mondiale. Si tratta di una bomba d’aereo di fabbricazione inglese (tipo Mks I), ancora attiva, di circa 250 libbre, rinvenuta durante alcuni lavori di scavo a bordo strada.
 
Le operazioni, compresa la messa in sicurezza del territorio, saranno coordinate dalla Prefettura di Pistoia e inizieranno alle ore 11 e 20 con il dispolettamento dell’ordigno e il suo successivo trasporto in luogo idoneo al brillamento (nei pressi dell’ex campo di volo). Saranno evacuate circa 19mila persone residenti entro un’area di 1600 metri di raggio dal punto in cui si trova ora l’ordigno. Le autorità hanno altresì disposto il divieto assoluto di sorvolo dell’area interessata e la sospensione del traffico lungo le seguenti arterie stradali: tangenziale est SP 47, SP 5 Montalese, SP 1 Variante Pratese e SP 9 Montalbano.
 
L’intervento, della durata complessiva di circa 4 ore, sarà effettuato da un nucleo EOD (Explosive Ordnance Disposal), vale a dire un assetto di militari specializzati nella bonifica di ordigni esplosivi, formati e addestrati per attività di questo tipo, condotte sia in territorio nazionale che all’estero.
 
Il 2° Reggimento Genio Pontieri di Piacenza è un reparto dell’Esercito Italiano che, grazie alla connotazione “dual use”, oltre all’impiego operativo nelle missioni internazionali, è in grado d’intervenire in ogni momento a supporto della comunità nazionale in caso di pubbliche calamità e per la bonifica del territorio da residuati bellici.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.