Prevenire le truffe finanziarie, in Prefettura riunito il nuovo comitato 

Nella mattinata del 19 luglio si è riunito in Prefettura il “Comitato di Coordinamento per la prevenzione dei reati di truffa finanziaria", nei confronti in particolare della popolazione anziana, costituito dal Prefetto allo scopo di prevenire il fenomeno delle truffe

Più informazioni su

Nella mattinata del 19 luglio si è riunito in Prefettura il “Comitato di Coordinamento per la prevenzione dei reati di truffa finanziaria”, nei confronti in particolare della popolazione anziana.

Il comitato è stato costituito dal Prefetto allo scopo di prevenire il fenomeno delle truffe, rendendo ancor più stretto il dialogo e la collaborazione tra Prefetture, Forze di Polizia e Banche.

La riunione di insediamento del Comitato, presieduto e coordinato dal Prefetto Anna Palombi e composto dal Questore Salvatore Arena, dai Comandanti Provinciali dei Carabinieri Corrado Scattaretico e della Guardia di Finanza Rosario Amato, nonché dal Segretario della Commissione Regionale Emilia-Romagna dell’Abi (l’associazione bancaria italiana), Mario Bernardi, si è svolta, spiega una nota diffusa dalla Prefettura, “in un clima di grande impegno a collaborare per mettere a punto una serie di iniziative di rilevanza sociale per il territorio di Piacenza”.

Come previsto dal protocollo nazionale, le attività del Comitato riguarderanno l’attuazione di iniziative mirate a diffondere nella popolazione le precauzioni da adottare quando si preleva contante o si fanno operazioni allo sportello; suggerimenti e piccoli accorgimenti per usare in tutta sicurezza internet, mobile banking e sportelli automatici; numeri utili e comportamenti da adottare in caso di frode, furto o smarrimento delle carte di pagamento, ecc.; possibili eventi e incontri di formazione da organizzare a Piacenza sui temi della sicurezza antifrode e dell’educazione finanziaria.

Grazie all’attento monitoraggio ed al contributo delle Forze di Polizia e della banche che operano nella provincia, il Comitato avrà a disposizione una mappa sempre aggiornata di tutti gli eventuali nuovi fattori di rischio che possano tradursi in eventi criminosi e di tutte le buone pratiche da mettere a sistema nel territorio della provincia di Piacenza.

E’ comunque possibile fin da ora  consultare i siti sotto riportati dove vengono illustrate le corrette  modalità relative all’uso della carta di pagamento.

http://blog.bancomat.it/educare-ad-un-uso-responsabile-della-carta-di-pagamento/

http://blog.bancomat.it/quali-sono-suggerimenti-che-possiamo-dare-oltre-quello-di-conservare-accuratamente-la-carta-ed-il-pin-per-usare-le-carte-modo-sicuro-2/

http://blog.bancomat.it/cosa-bisogna-fare-attenzione-quando-si-effettuano-operazioni-allatm/

http://blog.bancomat.it/quali-sono-comportamenti-indispensabili-per-usare-le-carte-modo-sicuro/

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.