Restituzione animali, le Guardie Zoofile: “Aggiornate l’anagrafe canina”

La segnalazione arriva da Loris Burgio, coordinatore provinciale del Nucleo Guardie Zoofile Ambientali di FareAmbiente Piacenza, evidenziando una problematica riscontrata durante i servizi sul territorio

Più informazioni su

“Molti, troppi secondo noi, proprietari si dimenticano di aggiornare i recapiti telefonici e gli indirizzi di residenza nell’anagrafe canina regionale: per farlo occorre recarsi all’ufficio tutela animali del comune di residenza chiedendo l’aggiornamento dei dati”.

La segnalazione arriva da Loris Burgio, coordinatore provinciale del Nucleo Guardie Zoofile Ambientali di FareAmbiente Piacenza, evidenziando una problematica riscontrata durante i servizi sul territorio.

“Attraverso l’attività di tutela e prevenzione sul territorio delle Guardie Zoofile Ambientali di FareAmbiente Piacenza – spiega -, stiamo rilevando molte difficoltà nel reperire i proprietari degli animali, rinvenuti vaganti, nonostante la presenza del cip. Questo complica notevolmente le operazioni di reso dell’animale che, a volte, può soggiornare per diverse notti in struttura (come il canile) quando potrebbe invece tornare a casa in poche ore”.

“Occorre rammentare che lasciare il cane senza custodia comporta una sanzione economica, quando il fatto non costituisca più grave reato”.

“I recenti gruppi, creati su FB ed altri social per la segnalazione ed il recupero di animali smarriti – prosegue -, sono assolutamente utili; pare però corretto rammentare che questi non possono sostituirsi alla normativa e che per “catturare” un animale vagante occorre possedere una specifica qualifica, inoltre non è possibile “tenere per se o affidare ad altri” animali regolarmente registrati in anagrafe canina (ma anche per quelli non registrati la prassi da seguire è precisa), diversamente si può incorrere nel reato di “furto di animale” per il quale è prevista azione giudiziaria”.

Qualche consiglio pratico: “Se vedete un animale vagare senza un custode, fermatevi sul posto ed allertate immediatamente la polizia municipale, oppure i Carabinieri o le Guardie Zoofile. Se l’animale si fa avvicinare potete metterlo in sicurezza, ma attendete l’arrivo in loco della realtà sollecitata per ogni altra azione”.

“Invitiamo i proprietari a controllare, eventualmente provvedendo all’aggiornamento – conclude -, i dati in anagrafe canina; se avete cambiato residenza, se avete cambiato numero di telefono, se avete un recapito cellulare che prima non avevate fate aggiornare l’anagrafe canina. In caso il vostro animale si smarrisse, vi sarà grato di questa attenzione perchè potrà esservi riconsegnato in brevissimo tempo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.