Spesa a prezzo agevolato, parte il cantiere dell’emporio di via 1°Maggio foto

Presentato nella sede della Fondazione di Piacenza e Vigevano il nuovo progetto sociale “Emporio solidale” di via I Maggio, nato dalla collaborazione di Fondazione di Piacenza e Vigevano, Comune di Piacenza e Caritas Diocesana.

Un’area di 8mila metri quadri in via Primo Maggio a Piacenza destinata ad ospitare un emporio solidale dove i cittadini potranno fare spesa a prezzi agevolati. Partirà nei prossimi giorni il cantiere del “distretto etico”, come é  stato definito dall’assessore Stefano Cugini, voluto da Comune di Piacenza, Fondazione di Piacenza e Vigevano e Caritas diocesiana.

Il progetto, che in parte dovrebbe essere realizzato entro l’anno, è stato illustrato questa mattina nella sede di via Sant’Eufemia, alla presenza dei rappresentanti di tutti i soggetti coinvolti. “L’emporio sarà un pò il fiore all’occhiello di questa iniziativa” spiega Cugini. Il nuovo polo, costituito da cinque capannoni e una palazzina, accoglierà infatti altri servizi, a partire dalla sede dello Svep (centro di servizio per il volontariato) oltre a poter ospitare uno spazio dedicato al riuso del mobilio, in accordo con la Caritas diocesana.

Il comune sta inoltre valutando la possibilità di trasferirvi un centro diurno per soggetti in difficoltà, con “ll’idea è mettere insieme tutte le realtà istituzionali e non che oggi si occupano di rispondere ai bisogni della città”. 

Alla conferenza stampa sono intervenuti il Presidente della Fondazione Massimo Toscani, l’assessore del Comune di Piacenza Stefano Cugini, il direttore della Caritas Diocesana di Piacenza Giuseppe Chiodaroli, il presidente della Croce Rossa Alessandro Guidotti, il direttore dell’Unione Commercianti di Piacenza Giovanni Struzzola, il referente locale del Banco Alimentare Daniele Buscarini, il presidente dell’Auser Piacenza Sergio Danese, il presidente di Svep Laura Bocciarelli, la presidente della Società san Vincenzo de’ Paoli Iolanda Poisetti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.