Avis in festa ad Alseno, premiati 102 donatori foto

Nell'occasione è stata inaugurata anche la "casa delle feste", una costruzione in muratura realizzata nell'area adiacente alla sede AVIS che verrà attrezzata e messa a disposizione delle associazioni locali e delle famiglie per piccoli momenti di festa, compleanni e momenti di aggregazione

Più informazioni su

Appuntamento significativo all’AVIS di Alseno (Piacenza), che nei giorni scorsi con la biennale festa del donatore ha voluto festeggiare insieme al paese i risultati raggiunti.

Presente il Sindaco Davide Zucchi, insieme ai vicepresidenti della provincia di Piacenza Patrizia Calza, dell’AVIS Regionale Maruska Fusini, e di quello provinciale Giuseppe Zanetti.

Una grande festa, non solo per l’associazione ma per tutto il paese: nell’occasione è stata infatti inaugurata anche la “casa delle feste”, una costruzione in muratura realizzata nell’area adiacente alla sede AVIS che verrà attrezzata e messa a disposizione delle associazioni locali e delle famiglie per feste, compleanni e momenti di aggregazione.

“Questo – spiega il presidente della sezione Silvano Bocciarelli – è per noi un grande risultato, se si pensa che solo due anni fa, alla presenza del presidente AVIS Nazionale Vincenzo Saturni, abbiamo benedetto la prima pietra e di fatto iniziato i lavori. Un risultato ottenuto grazie agli sforzi dei nostri volontari e delle imprese locali”.

Il nuovo progetto su cui si sta lavorando è quallo dell'”AVIS Village”: “Ci impegneremo ad organizzare e attrezzare l’area attorno all’Avis e renderla una vera e propria Oasi Alsenese. Puntiamo in particolare ai giovani, perchè crescere in un ambiente sano e ricco di valori importanti farà crescere cittadini solidali”.

Non mancano i numeri e le novità nell’anno 2015-2016: la principale è rappresentata dalla prenotazione alla donazione di sangue, “un piccolo sforzo in più che consente ad AVIS un servizio migliore, garantire il giusto apporto di sangue al sistema sanitario ed evitare code e malumori”.

“Siamo particolarmente fieri dei nostri donatori – ha aggiunto Bocciarelli – che hanno dimostrato grande pazienza nei nostri confronti nella fase di transizione”.

Patrizia Calza ha voluto congratularsi con la sezione per la struttura inagurata: “Rappresenta – ha detto – l’associazione e l’attenzione della stessa al paese e ai valori portanti che trasmette”. Sulla stessa lunghezza onda il sindaco di Alseno, che ha ringraziato la sezione “per l’impegno che mette a disposizione della colelttività ogni giorno”, congratulandosi per il risultato raggiunto anche dal punto di vista delle donazioni.

Ben 102 i volontati premiati (in allegato l’elenco completo): riconoscimento particolare per Franco Delledonne, a cui è andato il “Distintivo in oro e diamante” per le 120 donazioni.

I PREMIATI

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.