Quantcast

Giardini, Dosi “Ok il 55 per cento dei giochi”. Putzu “Non è nota di merito” foto

Intervento del sindaco Paolo Dosi in merito alle attività di manutenzione svolte sul Pubblico Passeggio, in altre aree verdi e parchi gioco urbani dal 2013 ad oggi. Sul Facsal in arrivo nuove panchine

Più informazioni su

Interrogazione del consigliere Putzu sulla manutenzione di Facsal e parchi gioco, il sindaco Dosi risponde

“Apprendo dagli organi di informazione, come sempre avviene, di una nuova interrogazione del consigliere Filiberto Putzu. Credo non me ne vorrà, essendo aduso allo stesso metodo, se a mia volta replico a mezzo stampa anziché nella più opportuna sede del Consiglio comunale.

Poiché egli sembra costantemente preferire il riscontro mediatico al confronto in assemblea, ritengo giusto adeguarmi alla modalità e ai toni, considerandomi così esonerato dal rispondere in sede consiliare”.

Inizia così, la replica del sindaco Paolo Dosi ai quesiti posti dal consigliere in merito alle attività di manutenzione svolte sul Pubblico Passeggio, in altre aree verdi e parchi gioco urbani dal 2013 ad oggi, successivamente agli interventi realizzati dagli Alpini in occasione dell’Adunata nazionale.

“Nel merito – spiega il primo cittadino – posso dire che gli Uffici comunali si sono sempre attivati con i dovuti sopralluoghi ad ogni segnalazione ricevuta, valutando poi l’opportunità di inserire le opere necessarie nella programmazione dei lavori pubblici. Ciò vale innanzitutto per il Facsal, dove è iniziata venerdì scorso la manutenzione di tutte le panchine, con sostituzione e integrazione dei listelli in legno danneggiati o mancanti. A seguire, è già previsto il ripristino della pavimentazione ammalorata”.

“Il parco giochi del Pubblico Passeggio – prosegue Dosi – all’altezza della giostra, è gestito con l’ausilio di due volontari Auser che assicurano la presenza quotidiana per la pulizia di aree esterne e servizi igienici, la raccolta di foglie e mansioni simili, ma è in programma una revisione congiunta di questo servizio, per potenziarlo, tra gli assessorati all’Ambiente e al Nuovo Welfare.

Un altro volontario è disponibile tutti i giovedì mattina, occasionalmente il lunedì e il venerdì, spostandosi tra i parchi gioco del Facsal, di viale Patrioti e i giardini di padre Gherardo, per piccola manutenzione del verde e raccolta rifiuti. Questo nell’ambito della sperimentazione che ha destinato un altro volontario tra le aree di via Tortona, via Campesio e parco della Pace. La gestione di tutti i campi gioco ha il supporto di Auser o dei volontari di cittadinanza attiva, con l’obiettivo di rafforzare questa collaborazione”.

“L’erba del parco giochi sul Pubblico Passeggio – precisa il sindaco –  viene tagliata 12 volte l’anno, concentrandosi nella stagione primaverile ed estiva con lo sfalcio ogni 20 giorni, anche se il calpestio dovuto all’alta frequentazione è causa naturale di deterioramento del prato. I giochi, in tutti i parchi cittadini, vengono ispezionati ogni tre mesi; l’ultimo controllo sul Facsal è stato effettuato il 6 giugno e, su 16 elementi, due sono in manutenzione per il reintegro della base, mentre gli altri sono tutti in buone condizioni.

Per la sistemazione delle panchine interne al parco giochi occorrerà aspettare settembre, quando saranno disponibili ulteriori risorse destinate a diverse aree e verranno posizionati 18 nuovi giochi, per un costo pari a 40 mila euro, oltre a una ventina di nuovi seggiolini per le altalene che si aggiungeranno al ripristino di altri giochi, recinzioni e, appunto, panchine, per una spesa di 70 mila euro.

In ogni caso – prosegue Dosi – dal monitoraggio effettuato tra maggio e giugno in tutti i parchi urbani, su 534 giochi, il 55% delle attrezzature per i bambini risulta in buone condizioni, laddove per il 38% è necessaria la manutenzione (sostituzione delle parti in legno o in plastica, rimpiazzo o serraggio di bulloneria varia, consolidamento della base), mentre il 7% è stato messo in sicurezza”.

“Infine – conclude il sindaco – nei primi sei mesi di quest’anno i lavori di cura del verde hanno comportato la potatura di 690 alberi, l’abbattimento di 33 esemplari per problemi di sicurezza, lo sfalcio di 5.600.000 metri quadri (considerando tutti gli interventi che si sono ripetuti) e la sistemazione di siepi e aiuole per 82 mila metri quadri, su una superficie complessiva di 220 ettari a carico del Comune. In totale, nei bilanci 2013, 2014 e 2015 sono stati destinati alla cura del verde pubblico e dei relativi arredi, circa 5 milioni e 200 mila euro”. 

La replica del consigliere Filiberto Putzu (Fi) “I dati forniti dal sindaco non sono una nota di merito” – “Il sindaco Dosi – afferma Filiberto Putzu – forse provato dalla sua incessante attivitá amministrativa (produttiva o improduttiva?) , risponde subito ad una mia interrogazione e  – aggiungo – alle sollecitazioni e diffuse lamentele in merito alla manutenzione del Facsal e dei campi gioco cittadini. Di questo lo ringrazio, non dovendo come al solito il sottoscritto attendere mesi e mesi per la risposta in consiglio comunale (che in ogni caso – gli ricordo in questa fase di sua parvente amnesia istituzionale – é dovuta per legge)”.

In merito alla ricerca della visibilitá mediatica che “bonariamente” il “sindaco buono” mi contesta, gli rispondo che ho imparato da lui e dal suo padre predecessore ed ora tutore…  Ad ogni stormir di foglia o avemaria sussurrata dentro e fuori il confessionale, la stampa immediatamente  gli concede il giusto spazio, essendo egli il condottiero della cittá impegnato senza sosta allo sviluppo socio-economico dell’urbe”.

“Infine in merito alla risposta data alla interrogazione, al di lá di cifre che possono colpire solo chi non é in grado di analizzarle, nella sostanza si dice che la manutenzione è quella che è, e che il ripristino delle panchine del Pubblico Passeggio è iniziato venerdì scorso…. guarda caso esattamente il giorno dopo la data della mia interrogazione”. 

“Inoltre sembra di capire che avere a posto il 55% delle attrezzature dei campi gioco sia una nota di merito… che dire se un gioco dei bambini su due non è sicuro?  Se all’elenco delle cose fatte (la norma per chi amministra…) contestualmente si assiste a lamentazioni varie, ci si chieda almeno se le cose fatte sono congrue e sufficienti…”

“Ma forse il Sindaco – troppo impegnato su progetti che dopo 4 anni e 1/2 ancora non si concretizzano – non si rende conto dello  stato di abbandono, sporcizia e incuria in cui versa la sua e nostra città”.

Comitato Baia del Re “Nostre istanze mai ascoltate” – “Per quanto riguarda il parco giochi del Parco Nuovo alla Baia del Re – afferma il Comitato dopo aver letto la nota del sindaco Dosi -, dobbiamo purtroppo constatare che quanto dichiarato non corrisponde al vero, in quanto da mesi le nostre segnalazioni riguardanti panchine sradicate e mancata chiusura notturna del parco giochi non hanno sortito alcun effetto, e non abbiamo nemmeno mai ricevuto una risposta”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.