Quantcast

Promozione territorio, finanziati dalla Regione tutti i progetti piacentini

I Comuni hanno ora tempo sino al 30 settembre 2016, pena l’esclusione, per presentare le domande di finanziamento alla Regione, secondo le modalità previste dalla suddetta deliberazione

Più informazioni su

Sono state giudicate tutte finanziabili – ai sensi della Delibera della Giunta Regionale n. 1332/2016 – le candidature dei comuni piacentini presentate a metà luglio dalla Provincia di Piacenza alla Regione, per la realizzazione di iniziative di promozione e di manifestazioni/eventi, così come previsto dall’art. 10 della L.R. 41/97 sui progetti sperimentali di valorizzazione commerciale dei centri storici.

Gli interventi dei Comuni ammessi al finanziamento sono:

– “Travo – Paese attraente”: creazione di un Tavolo di coordinamento e di ascolto con gli operatori commerciali e turistici da convocare periodicamente; analisi di contesto e individuazione di proposte di intervento condivise; promozione di eventi e manifestazioni a supporto del commercio; sistema di comunicazione online degli eventi; creazione di un infopoint attraverso postazioni informative “totem touchscreen outdoor”; adeguamento della cartellonistica del Parco Archeologico per una miglior gestione dei flussi turistici; monitoraggio degli interventi.
COSTO INTERVENTO: 35.000 €; CONTRIBUTO REGIONALE: 15.000 €

– “Caorso e Tipicità”Organizzazione di mercati/eventi e azioni di promozione del territorio: Mercato enogastronomico; Mercati contadini; Adesione al circuito “Il Po e i sapori della Bassa piacentina”; Manifestazione ciclistica “Coppa del mondo Crono a Squadre”; Festa della Cipolla e Festa della Zucca. COSTO INTERVENTO: 17.500 €; CONTRIBUTO REGIONALE: 11.500 €

– “Commercio e Turismo: Made in Rottofreno” Progetto di marketing/promozione/eventi da realizzare in due ambiti: 1) area centrale capoluogo: creazione evento in autunno per incentivare un prodotto agricolo locale, con il coinvolgimento di commercianti, ristoratori e artigiani; rassegna enogastronomica; sfilate di moda per promuovere i negozi di abbigliamento locali; promozione prodotti DeCo; stampa materiale informativo e coinvolgimento IAT Val Tidone; 2) asta fluviale del PO: ciclopedalata dal centro al Po e visita al Castello di Santimento, coinvolgendo i commercianti di biciclette locali; stampa itinerario percorso con indicazione commercianti presenti lungo l’itinerario.
COSTO INTERVENTO: 20.000 €; CONTRIBUTO REGIONALE: 15.800 €

– “Fiorenzuola città della gastronomia”Realizzazione di eventi legati alla tradizione enogastronomica locale, in grado di attrarre un pubblico proveniente dal territorio extra-provinciale: 1) Prima Rassegna prodotti DeCo e di qualità; 2) Notti Blu; 3)Festa del chisolino; 4) Seconda Rassegna prodotti DeCo e di qualità; 5) Anolino in Tavola.
COSTO INTERVENTO: 16.000 €; CONTRIBUTO REGIONALE: 12.000 €

Le proposte progettuali, fa sapere la Provincia, sono state condivise preliminarmente con le associazioni degli operatori locali, a seguito dell’individuazione a fine giugno dei criteri provinciali concertati con le Associazioni di categoria del commercio e del turismo, ed hanno l’obbiettivo primario di favorire – attraverso le azioni previste – gli acquisti nei centri naturali commerciali e di vicinato delle località coinvolte, grazie anche all’incremento previsto dei flussi di visitatori.

I Comuni hanno ora tempo sino al 30 settembre 2016, pena l’esclusione, per presentare le domande di finanziamento alla Regione, secondo le modalità previste dalla suddetta deliberazione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.