Cadavere di Tuna, indagini vicine all’identità foto

Ad oggi al corpo dell'uomo, trovato con mani e piedi legati e avvolto in tre sacchetti neri, non sono ancora stati attribuiti nome e cognome, ma dalla Procura filtra ottimismo sulla possibilità di risalire con certezza all'identità della vittima nei prossimi giorni. 

Potrebbe essere identificato a breve il cadavere rinvenuto sotto il ponte di Tuna di Gazzola (Piacenza) il 31 agosto scorso.

Ad oggi al corpo dell’uomo, trovato con mani e piedi legati e avvolto in tre sacchetti neri, non sono ancora stati attribuiti nome e cognome, ma dalla Procura filtra ottimismo sulla possibilità di risalire con certezza all’identità della vittima nei prossimi giorni

Gli esami eseguiti dal medico legale hanno fornito alcuni elementi utili, che potrebbero rivelarsi fondamentali: la risposta potrebbe arrivare dalle impronte digitali rilevate, non senza difficoltà, sulla salma, già in avanzato stato di decomposizione. 

Inoltre resta ancora da chiarire il momento esatto del decesso; il cadavere è stato avvistato nel pomeriggio del 31 agosto, introno alle 17.30,  da un cittadino che stava passeggiando sul greto del fiume Trebbia con il cane, ma la morte, viste le condizioni della vittima, dovrebbe risalire a 3 o 4 giorni prima del ritrovamento.

Sul corpo – appartenente a un soggetto di età compresa tra i 30 e i 50 anni, con un’altezza di circa 1 metro e 70 – erano presenti numerosi traumi, in particolare alle costole, compatibili sia con un’azione violenta, ma anche con la caduta dal ponte, avvenuta da un’altezza di 11 metri. 

Si pensa infatti che il sacco sia stato gettato di notte sul greto del fiume, da un veicolo che ha transitato rapidamente nella zona: un’operazione non semplice,  visto il peso del corpo, che probabilmente ha coinvolto più persone. 

Nel frattempo proseguono senza sosta le indagini dei militari del nucleo investigativo, che hanno ascoltato i residenti della zona per sapere se siano stati notati movimenti sospetti sul ponte.

 Al vaglio diverse piste, anche se l’attenzione si sta focalizzando sul profilo di persone scomparse. 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.