Città blindata in attesa del corteo, nuovo percorso. Chiusi anche i Musei foto

Sale la tensione a Piacenza in attesa della manifestazione di oggi pomeriggio per la morte dell'operaio Abd Elsalam Ahmed Eldanf. Modifiche all'itinerario della manifestazione, in corso dalle 14 alle 20.30. Chiusi al pubblico anche i Musei, sospesa la camminata della famiglia e dello sport.

Sale la tensione a Piacenza in attesa del corteo di oggi pomeriggio per la morte dell’operaio Abd Elsalam Ahmed Eldanf, avvenuta la sera del 14 settembre davanti allo stabilimento Gls. Le Unioni Sindacali di base, hanno indetto una manifestazione, con partenza alle ore 14 dal piazzale della stazione ferroviaria. Sono attese oltre 1000 persone, in arrivo anche da fuori città.

Gli organizzatori hanno attuato delle modifiche al percorso: si parte sempre da Piazzale Marconi, poi viale Sant’Ambrogio, piazzale Milano, viale Risorgimento, via Cavour e Piazza Cavalli. A seguire via Sant’Antonino, fino a raggiungere via Scalabrini, poi svolta in via Pace fino a Piazza Duomo. A seguire via Roma fino all’imbocco di via Alberoni e successivamente Giardini Margherita e nuovamente Piazzale Marconi. Il termine della manifestazione è previsto per le 20.30. 

Di conseguenza le strade interessate dal passaggio dei manifestanti resterano temporaneamente chiuse al traffico e la popolazione è invitata a sfruttare degli itinerari alternativi e a non posteggiare veicoli nelle zone interessate dal corteo. 

Il comune comunica che rimarranno chiusi al pubblico i Musei Civici di Palazzo farnese, il Museo di Storia naturale, la Galleria d’arte moderna Ricci Oddi e la biblioteca Passerini Landi: “La sicurezza dei nostri beni culturali innanzi tutto – commenta l’assessore alla Cultura Tiziana Albasi a nome del primo cittadino – questa decisione è stata assunta dalla Giunta per tutelare il nostro patrimonio. Ci scusiamo con eventuali potenziali visitatori ma l’azione preventiva ci induce ad assumere tale decisione”.

Una misura che segue la nota diffusa ieri dal sindaco Paolo Dosi, che consiglia ai negozianti di tenere chiusa la propria attività e di togliere dai dehors tutto ciò che può essere utilizzato in maniera impropria. Quindi niente tavolini e sedie all’esterno. Stessa indicazione vale per piazza Cavalli, già allestita per ospitare il concerto del decennale del Placentia Gospel Choir. Per lo stesso motivo gli ambulanti sono stati invitati a liberare prima del previsto le 2 piazze cittadine, solitamente occupare dal mercato del sabato. Misure attuate per prevenire danni e problemi, spiega il sindaco, visti i precedenti in città come Cremona.

A causa della concomitanza con la manifestazione del sindacato Usb, è stata sospesa la Camminata della famiglia e dello sport, in programma questo pomeriggio. Sara comunque celebrata la messa alle 18.30 in Cattedrale; presieduta da Monsignor Carlo Mazza, vescovo di Fidenza, in cui sarà ricordata anche suor Leonella Sgorbati a dieci anni dalla morte. 

VIDEO dalla stazione di Piacenza

Rimozione dei contenitori stradali per la raccolta rifiuti – Iren informa che per non intralciare il deflusso del corteo, verrà effettuata la rimozione di tutti i contenitori stradali per la raccolta rifiuti posizionati nell’area del centro storico interessata dall’evento.

Nel dettaglio, dalle ore 6 di sabato mattina verranno rimossi i contenitori di via dei Mille, via Tibini, via Roma, via Consiglio, via Giordano Bruno, via Roma, via Cavour, piazza Cavalli, largo Battisti, via Garibaldi, via Vigoleno, piazzetta Tempio, via Croce, via Garibaldi, largo Battisti, via Romagnosi, via Legnano e via Alberoni. 

Si invitano i cittadini a non lasciare a terra i rifiuti e ad attendere il riposizionamento dei contenitori per la raccolta rifiuti che avverrà il prima possibile, al termine della manifestazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.