Ecco come saranno le nuove palestre all’ex laboratorio Pontieri foto

Nel corso della conferenza nella Sala Giunta di Palazzo Garibaldi è stato presentato il rendering con la rappresentazione grafica di una delle possibili ipotesi progettuali delle nuove palestre che verranno realizzate all’interno dell’ex struttura militare

Palestre al servizio delle scuole del centro storico e della città nell’ex laboratorio Pontieri di Piacenza: ecco come saranno.

E’ stata presentata in Provincia una delle ipotesi progettuali per trasformare gli edifici ex proprietà dei militari.  

Il Direttore dell’Agenzia del Demanio, Roberto Reggi, e dal Presidente della Provincia di Piacenza, Francesco Rolleri, hanno illustrato l’atto con il quale lo Stato trasferisce in via definitiva all’amministrazione provinciale una porzione del complesso immobiliare denominato “ex Laboratorio Pontieri”, con il federalismo demaniale culturale.

Nel corso della conferenza nella Sala Giunta di Palazzo Garibaldi è stato presentato il rendering con la rappresentazione grafica di una delle possibili ipotesi progettuali delle nuove palestre che verranno realizzate all’interno dell’ex struttura militare.

La consegna definitiva avviene a distanza di solo otto giorni dalla firma dell’accordo di valorizzazione tra la Direzione Regionale Emilia-Romagna dell’Agenzia del Demanio, la Provincia di Piacenza e il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, che definisce il programma di riutilizzo di due edifici dell’ex Laboratorio Pontieri da riqualificare e trasformare in palestre per gli studenti.

Si conclude così, grazie al lavoro di squadra tra tutte le amministrazioni coinvolte, un percorso che permetterà di far rinascere uno spazio oggi non utilizzato, trasformandolo in luogo dedicato allo sport a disposizione della comunità piacentina.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.