Quantcast

Impianti sportivi, ecco quanto spendono i nostri comuni

Il primo comune piacentino è Castellarquato che con 156,88 euro di spesa per abitante si piazza al 136esimo posto complessivo e al quinto per quanto riguarda l’Emilia Romagna. Seguono Pontedellolio (706esimo posto con 42,04 euro) e Gossolengo (726esimo, 40,87)

Più informazioni su

Quanto spendono i comuni per i loro impianti sportivi? La risposta arriva dalla ricerca condotta da Openpolis, che ha stilato una speciale classifica sulla base delle spese che ogni comune sostiene per la manutenzione o l’eventuale costruzione degli impianti sportivi comunali (escluse le piscine).

I DATI REGIONE PER REGIONE

I dati includono sia i costi di funzionamento ordinario, come il personale o l’acquisto del materiale necessario per le diverse attività sportive, sia gli interventi di manutenzione straordinaria degli stessi impianti (come ristrutturazioni e ampliamenti).

Scorrendo nella classifica, il primo comune piacentino è Castellarquato che con 156,88 euro di spesa per abitante si piazza al 136esimo posto complessivo e al quinto per quanto riguarda l’Emilia Romagna. Seguono Pontedellolio (706esimo posto con 42,04 euro) e Gossolengo (726esimo, 40,87).

Ancora più staccati gli altri comuni, con il capoluogo Piacenza che spende per abitante 9,96 euro; meno spende la vicina Parma (8,82 euro), di più invece Reggio Emilia (14,06 euro)

Per quanto riguarda le città italiane con più di 200mila abitanti al primo posto troviamo Trieste: il capoluogo del Friuli-Venezia Giulia destina € 20,24 per ogni abitante. Sul podio anche Torino (18,36 euro) e Catania (17,14 euro). Poco staccata Venezia ( 17,11 euro).

Sotto i 15 euro all’anno per abitante tutte le altre città: Padova (14,99 euro), Verona (11,89 euro) e Firenze (11,61 euro). Spendono meno di 10 euro anche Bologna (9 euro), Napoli (8,74), Milano (8,43) e Bari (5,63). Agli ultimi tre posti Genova (4,50), Palermo ( 2,81) e Roma. La Capitale, ultima in classifica, spende per i suoi impianti 0,16 euro per ogni residente, anche perché diversi di questi sono in carico al Coni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.