PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Placentia Gospel Choir compie 10 anni, stasera concerto a palazzo Gotico

Una vera e propria “invasione” corale quella che Piacenza si appresta a vivere in occasione dei dieci anni del coro Placentia Gospel Choir. Stasera sabato 17 settembre 2016, alle ore 21, nel salone d'onore di Palazzo Gotico e con accesso gratuito a tutti, si terrà un evento mai visto, nel quale si riuniranno ben 150 cantanti che soffieranno potenti note musicali sulle dieci candeline del noto coro di casa nostra. 

Più informazioni su

Una vera e propria “invasione” corale quella che Piacenza si appresta a vivere in occasione dei dieci anni del coro Placentia Gospel Choir.

Stasera sabato 17 settembre 2016, alle ore 21, nel salone d’onore di Palazzo Gotico e con accesso gratuito a tutti, si terrà un evento mai visto, nel quale si riuniranno ben 150 cantanti che soffieranno potenti note musicali sulle dieci candeline del noto coro di casa nostra.

L’appuntamento è sostenuto dalla Banca di Piacenza che, nel suo 80esimo anniversario dalla fondazione, ha voluto realizzare questo evento come forte segnale di valorizzazione della cultura nel nostro tessuto sociale.

Il Comune di Piacenza non ha mancato all’appello concedendo la collaborazione al concerto e lavorando in sinergia con l’organizzazione alla preparazione di un appuntamento indimenticabile, al quale, anche Bulla Sport Wear ha aderito come partner tecnico.

Una festa, quindi, totalmente dedicata alla propria comunità: “Sarà un concerto di tutti e per tutti”, come conferma il fondatore del coro, il 40enne artista e musicista piacentino Francesco Zarbano: “Dopo tanti anni nei quali i piacentini ci hanno seguito e voluto bene era giusto che contraccambiassimo, questo incessante affetto, con un concerto speciale mai visto e quale miglior occasione se non i primi 10 anni di attività” e poi i doverosi ringraziamenti “Grazie al Comune di Piacenza per la collaborazione e concessione della Piazza, alla Banca di Piacenza e all’avv. Corrado Sforza Fogliani che non hanno mai smesso di credere in noi e a Valter e Filippo Bulla per la partnership”.

Dieci anni di vita iniziati nel 2006 quando il Placentia Gospel Choir, conosciuto all’epoca come Nicolini Gospel Choir, prendeva vita grazie ad una importante collaborazione con il conservatorio cittadino Giuseppe Nicolini.

L’idea partì dallo stesso Zarbano che pioniere in questo ambito, fu spinto dalla volontà di importare qualcosa di nuovo e diede vita ad un progetto ambizioso e di prestigio che fin da subito non mancò di riscuotere positivi riscontri e approvazioni, non solo dalle istituzioni ma, in particolare, dalla nostra comunità.

Una vera novità nel mondo corale locale così come ci racconta lo stesso ideatore: “Ricordo ancora quando incontrai il M° Fabrizio Garilli, all’epoca direttore del Conservatorio Nicolini, al quale sottoposi il progetto di collaborazione per dar vita al coro. Ho ancora presente il suo sguardo che era una miscela di incredulità ma allo stesso tempo di forte curiosità. Alla fine accettò l’idea e poco dopo prese vita il coro. Nessun conservatorio europeo aveva al suo interno patrocinato un coro Gospel e noi di Piacenza fummo in assoluto i primi”.

Da qui il battesimo e ben presto, il coro, iniziò a farsi le ossa in concerti ed esperienze di vario genere: “All’inizio era tutto difficile”, continua Zarbano, “ma allo stesso tempo eravamo spinti dall’entusiasmo che effettivamente non ci ha mai abbandonati”.

Un entusiasmo che portò il coro a collaborare con il noto gruppo dei Matia Bazar che vollero i nostri cantanti per l’incisione di ben 2 album, da loro stessi prodotti, dal titolo: “One1 Two2 Three3 Four4” nei volumi 1 e 2. Un impegno che permise di ottenere la giusta preparazione anche per successive produzioni discografiche, fino ad arrivare nel 2014, all’uscita del proprio album dal titolo: “Hill-Heaven”, primo sforzo dei “biancorossi” con oltre 2mila copie distribuite solo nella nostra provincia. Molte furono anche le esperienze in ambito televisivo, con la partecipazione a molte trasmissioni locali e nazionali.

I recenti anni di attività sono stati contraddistinti, invece, da positivi cambiamenti ed innovazioni a partire dalla Provincia di Piacenza presieduta allora da Massimo Trespidi che nel 2012, riconobbe al coro la validità delle attività a rappresentanza e valorizzazione del territorio concedendo, di fatto, una istituzionalità che il Placentia porta quotidianamente con sé e non solo nel nome, ma indossandone i colori. Abito celebrativo, quello attuale biancorosso, che è andato a sostituire il precedente nero bianco e giallo.

Il Placentia Gospel Choir è inoltre uno dei cori che ha contribuito alla fondazione nel 2010 dell’Italian Gospel Choir, la Nazionale che rappresenta il nostro paese in questo genere musicale e con il quale ha preso parte a numerosi concerti tenuti in location prestigiose: da Piazza Duomo a Milano nel 2011-2014-2015, passando per l’Auditorium Ranieri III a Montecarlo (Principato Di Monaco) nel 2012-2014, fino al concerto in occasione della finale di Champions League a Milano lo scorso maggio sempre in Piazza Duomo.

Un coro, il Placentia Gospel Choir, costantemente in movimento con tanti nuovi progetti in arrivo nei prossimi mesi e come sempre, la possibilità di farne parte aderendo alle lezioni gratuite che si tengono presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, sede di Piacenza, ogni lunedì sera. Una collaborazione con l’ateneo piacentino che si è consolidata, in particolare, negli ultimi anni: “Ringrazio il direttore di sede dr. Mauro Balordi per la grande collaborazione e amicizia nell’ospitarci”, chiosa Zarbano, “La nostra Università Cattolica è un luogo meraviglioso, si respira cultura ovunque e noi abbiamo portato un po’ di musica, che male non fa”.

Dieci anni, quindi, di soddisfazioni ed impegno che ammireremo in Piazza Cavalli, sabato 17 settembre, alle ore 21 con libero accesso, nel concerto per celebrare questo primo cammino di storia. Saranno 150 i cantanti pronti a regalare un grande spettacolo che oltre ai piacentini, si impreziosirà di una nutrita rappresentanza del coro Nazionale con elementi che giungeranno, sotto il Gotico, da diverse città italiane.

L’accompagnamento musicale sarà affidato alla Banda Piacenza capitanata dal pianista piacentino Max Repetti che per l’occasione sarà formata anche da Rudy Fantin (Piano/Hammond), Marcello Salcuni (Chitarra), Giulio Baravelli (Basso), Jordi Tagliaferri (Batteria) ed una sezione fiati di tutto rispetto composta da: Mario Cavallaro (Tromba), Giuseppe Caruso (Trombone) e Alessandro Bertozzi (Sax). Ma le sorprese non sono di certo finite per questo eccellente anniversario, così come assicurano gli organizzatori. E allora, spazio alla musica… ed ai festeggiamenti.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.