Proseguono i blocchi alla Gls, domani nuovo incontro e l’addio al Elsalam  foto

Per il sesto giorno consecutivo il passaggio delle merci nella ditta di Montale, iniziato dopo la tragica morte di Abd Elsalam, resta fermo. Domani l'addio al 53enne egiziano al centro islamico cittadino

Continua la protesta e proseguono i “blocchi” dei lavoratori all’azienda Gls di Piacenza; non si è concluso con un accordo il secondo incontro al tavolo della Prefettura tra le unioni sindacali di base e l’azienda alla presenza dei rappresentanti delle istituzioni e terminato nella tarda serata di ieri.

Sergio Bellavita, referente nazionale dell’Usb, spiega che “al momento sono confermate tutte le iniziative di sciopero e i blocchi alla Gls”: Per il sesto giorno consecutivo il passaggio delle merci nella ditta di Montale, iniziato dopo la tragica morte di Abd Elsalam, è quindi fermo, fino a nuovo ordine.
 
La richiesta di stabilizzazione di 15 facchini Gls e il reintegro di altri 6, avanzato dall’Usb, che rivendica maggiore dignità e diritti per i lavoratori, non ha ancora ottenuto risposta.

La svolta potrebbe arrivare nel nuovo incontro tra le parti previsto per domani, sempre nella sede di via San Giovanni: “Siamo in una fase interlocutoria, la discussione è aperta e speriamo di arrivare ad una soluzione” aggiunge il delegato sindacale.

Domani sarà anche la giornata dell’addio ad Abd Elsalam; i funerali sono fissati per domani mattina alle ore 8 al centro islamico cittadino. Dopo la preghiera la salma del 53enne egiziano sarà rimpatriata. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.