Rubate le coperte contro il tumore al seno. Piroli: “Restituitele” foto

Furto o semplice atto vandalico poco importa, sta di fatto che sono state rubate le coperte rosa, fatte a maglia ed uncinetto, realizzate in occasione del mese della prevenzione e della lotta al tumore al seno. 

Furto o semplice atto vandalico poco importa, sta di fatto che sono state rubate le coperte rosa, fatte a maglia ed uncinetto, realizzate in occasione del mese della prevenzione e della lotta al tumore al seno. 

L’iniziativa, organizzata da una singola cittadina, Simona Ferrari, per dare un contributo alla sua città e a tutte le donne, l’evento ha il patrocinio del Comune di Piacenza che ha coinvolto, tramite l’assessorato alla Formazione, le scuole primarie e dell’infanzia.

A dare la notizia del “furto” l’assessora alle Pari Opportunità Giulia Piroli. “Nei giorni scorsi, una decina di coperte rosa realizzate per Intrecci in Armonia sono state rubate – scrive su Facebook -. Un gesto odioso soprattutto perché va a colpire l’impegno collettivo di tante donne e tanti uomini volto a sensibilizzare la cittadinanza rispetto alla lotta contro il tumore al seno. Non dobbiamo darla vinta però a questi “buontemponi ” ( per usare un eufemismo…). La manifestazione continuerà fino a domenica e le coperte saranno vendute all’asta”

Coperte per Armonia, l’assessora Piroli si unisce all’appello, “Restituitele”. In Comune quella con lo stemma

“Un gesto odioso. Auspico vivamente che non si tratti di uno scherzo di pessimo gusto o di un atto vandalico, che sarebbe ancor più grave viste le finalità di sensibilizzazione e solidarietà di cui le coperte installate sul Facsal sono il simbolo”: è il primo commento dell’assessora alle Pari Opportunità Giulia Piroli, appresa la notizia del furto verificatosi sul Pubblico Passeggio.

“Il Comune di Piacenza – sottolinea – ha creduto sin dall’inizio nel progetto di Simona Ferrari e oggi ci uniamo con forza al suo appello perché ciò che è stato rubato venga restituito. Sia per portare a compimento l’asta benefica a sostegno di Armonia, sia perché queste coperte rappresentano un gesto d’amore che tante persone, da tutto il mondo, hanno condiviso con impegno e dedizione. Quel che è accaduto è ingiusto e offensivo, non solo nei confronti di chi si è speso con generosità per supportare questa bella iniziativa, ma verso tutte le donne malate di tumore al seno”.

“Nel frattempo – conclude Giulia Piroli – la coperta recante lo stemma di Piacenza sarà sistemata nell’ufficio del presidente del Consiglio comunale Christian Fiazza, che presto coinvolgerà tutti i consiglieri in una raccolta fondi per dare come merita, a questo lavoro, collocazione stabile in Municipio, garantendo un aiuto concreto ad Armonia”.

 

 
 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.