PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Si barrica e spara per evitare il Tso. In casa un piccolo arsenale FOTO foto

E' stata una lunga trattativa quella che ha visto per protagonista un giovane piacentino di 25 anni, asserragliato per ore all'interno di un'abitazione in località Vicini di Montechino, frazione di Gropparello (Piacenza)

Più informazioni su

Un giovane barricato in casa con un piccolo arsenale, e all’esterno le forze dell’ordine che a lungo hanno provato a farlo ragionare.

E’ stata una lunga trattativa quella che ha visto per protagonista un giovane piacentino di 25 anni, asserragliato per ore all’interno di un’abitazione in località Vicini di Montechino, frazione di Gropparello (Piacenza).

Tutto è iniziato in mattinata, quando alla porta della casa, di proprietà della nonna del giovane, si sono presentati i sanitari insieme agli agenti della polizia municipale per sottoporre il ragazzo ad un trattamento sanitario obbligatorio.

Da quanto si è appreso era da tempo in cura, ma negli ultimi giorni avrebbe sospeso la terapia chiudendosi nell’abitazione senza aprire nè rispondere nemmeno ai famigliari, che per questo hanno richiesto l’intervento terapeutico.

Il giovane, in evidente stato di agitazione, si è chiuso all’interno rifiutandosi di uscire ed esplodendo anche due colpi con una scacciacani all’arrivo dei carabinieri, nel frattempo allertati.

Sul posto sono intervenuti il comandante della compagnia di Fiorenzuola maggiore Emanuele Leuzzi e quello della polizia municipale Paolo Giovannini: si è aperta così una lunga trattativa, che ha coinvolto anche un negoziatore dell’Arma arrivato da Parma e un amico del ragazzo, nel tentativo di farlo ragionare.

Il 25enne, affacciato a una finestra armi in pugno (nelle foto), continuava ad urlare: alla fine si è lasciato convincere ad uscire all’esterno, dove è stato rapidamente bloccato e condotto in ospedale dove si trova ricoverato. Addosso aveva un coltello, mentre in casa un piccolo arsenale composto da pistole, carabine, coltelli e balestre. Sempre nell’appartamento è stato recuperato dello stupefacente, marijuana e hashish.

Sul posto hanno operato anche i vigili del fuoco di Fiorenzuola: durante le concitate fasi della trattative l’intera zona è stata isolata messa in sicurezza: in particolare, vista la disponibilità di armi del ragazzo, si temeva per un serbatoio del gas posto all’esterno della casa.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.