Quantcast

Un mese di spettacoli a Piacenza con “L’altra scena”

Il programma, curato da Jacopo Maj, si articolerà dal 3 al 29 ottobre in diversi spazi: Teatro Comunale Filodrammatici, Teatro Municipale, Teatro Gioia e Palazzo Ex Enel

Più informazioni su

Sesta edizione a Piacenza del Festival di teatro contemporaneo “L’altra scena”, organizzato da Teatro Gioco Vita con Fondazione Teatri di Piacenza e Comune di Piacenza, il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano e di Iren Emilia e la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita.

Il programma, curato da Jacopo Maj, si articolerà dal 3 al 29 ottobre in diversi spazi: Teatro Comunale Filodrammatici, Teatro Municipale, Teatro Gioia e Palazzo Ex Enel.

Tra gli elementi che caratterizzano l’edizione 2016, la prima volta del Festival al Teatro Municipale con lo spettacolo “Virgilio Brucia” della compagnia Anagoor e un evento speciale al Teatro Gioia che racconta la geografia de “L’altra scena” attraverso i piatti di due grandi chef.

Inoltre, nei giorni di venerdì e sabato, nel Palazzo Ex Enel messo a disposizione dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano, sarà riproposta analogamente allo scorso anno una ricca sezione “Off”.

Nella giornata inaugurale del Festival, lunedì 3 ottobre, in via Santa Franca dalle ore 19 avrà luogo l’ormai consueta proposta conviviale realizzata in collaborazione con l’Associazione Amici di Roccapulzana: i volontari prepareranno per tutto il pubblico i Batarò, piatto tipico della Valtidone.

Al Teatro Comunale Filodrammatici alle ore 21 la programmazione 2016 de “L’altra scena” prenderà il via con “Animali da bar” di Carrozzeria Orfeo, Premio Hystrio Twister 2016, regia di Alessandro Tedeschi, Gabriele Di Luca, Massimiliano Setti. Un bar abitato da personaggi strani, sei animali notturni, illusi perdenti, che provano a combattere, nonostante tutto, aggrappati ai loro piccoli, squallidi sogni, ad una speranza che resiste troppo a lungo. In scena Beatrice Schiros, Gabriele Di Luca (che ha curato anche la drammaturgia), Massimiliano Setti, Pier Luigi Pasino, Paolo Li Volsi. Al termine dello spettacolo, in via Santa Franca, musica dal vivo con Angela Esmeralda & Sebastiano Lillo (anteprima della programmazione “Off”).

Il secondo appuntamento del Festival, in programma venerdì 7 ottobre, vede protagonista Caroline Baglioni in una produzione La società dello spettacolo che ha vinto il Premio Scenario per Ustica 2015 e In-Box Blu 2016: “Gianni”, ispirato alla voce dello zio della Baglioni, Gianni Pampanini, uomo con problemi maniaco-depressivi che negli anni Ottanta ha inciso su un nastro i suoi desideri, la sua gioia, la sua tristezza.

Premio Scenario 2015, “Mad in Europe” di Angela Demattè sarà in scena lunedì 10 ottobre. Uno spettacolo che partendo da innumerevoli suggestioni mette in scena una donna incinta impazzita, al Parlamento europeo, che sapeva parlare molte lingue ma ora riesce a formulare solo un “dialetto” internazionale e soprattutto non ricorda assolutamente più la sua lingua madre: dovrà andare molto indietro per cercare di uscire dalla nevrosi in cui è caduta.

Attesissimo appuntamento quello al Teatro Municipale con “Virgilio Brucia”, in programma venerdì 14 ottobre: il teatro raffinato di Anagoor scruta dentro il tormento di un Virgilio schivo e timido, un uomo mite che poco ha a che vedere con il cantore del potere di Augusto. La drammaturgia di Simone Derai e Patrizia Vercesi riflette sulle contraddizioni di uomo e di artista, sulla creazione poetica in sé e sull’inquieto rapporto tra poesia e potere. Una sontuosa opera attraversata da un coro di voci europee ed extraeuropee, colte e popolari, che raccontano un impero dagli ampi confini ma anche una nuova e attuale geografia trasformata dai flussi migratori.

Si ritorna al Teatro Comunale Filodrammatici lunedì 17 ottobre con “Allarmi!” di Emilia Romagna Teatro Fondazione. Uno spettacolo ideato da Davide Sacco e Agata Tomsic, della compagnia ErosAntEros, rispettivamente anche regista e dramaturg. “Allarmi!” narra le vicende di un gruppo di terroristi che vuole sovvertire con la violenza il potere costituito: diffondono le proprie idee e cercano proseliti attraverso la rete, preparano fisicamente i corpi a fare la rivoluzione. Non credono nella democrazia, odiano gli immigrati e vogliono instaurare una nuova dittatura in Europa. Nella sua cameretta, un leader molto particolare tesse un piano per fissare il proprio nome nella storia per l’eternità.

Prima nazionale venerdì 21 ottobre per “Vita da Cavie”, una produzione Teatro Gioco Vita / Festival “L’altra scena” da “Magma (Spurious)” di Lars Iyer, regia di Nicola Cavallari, drammaturgia di Marta Dalla Via, che insieme saranno anche protagonisti in scena. Una stanza, un uomo e una donna, due intellettuali e la muffa, la muffa che avanza. Un moderno “Aspettando Godot”, con due persone, come chiuse in gabbia, che aspettano e dissertano, parlando di tutto o meglio di niente: le parole, la paura del giudizio dell’altro, ma soprattutto la paura della muffa che avanza dalle pareti verso di loro, come in una sorta di sadico esperimento.

Evento speciale lunedì 24 ottobre al Teatro Gioia: “L’altra cena”, che racconta le geografia del Festival “L’altra scena” 2016 attraverso i piatti di due grandi chef: la piacentina Isa Mazzocchi de La Palta di Bilegno e il toscano Igles Corelli del ristorante Atman di Lamporecchio in provincia di Pistoia. Una narrazione che utilizza l’arte della cucina e il piacere del gusto, a cui faranno da contrappunto la voce recitante di Nicola Cavallari e il commento musicale di Mattia Cigalini. “L’altra cena” è una produzione Teatro Gioco Vita / Festival “L’altra scena” con il coordinamento organizzativo di Michele Milani.

Ultimo appuntamento, al Teatro Comunale Filodrammatici, venerdì 28 ottobre con “MDLSX” dei Motus, una sorta di “ordigno sonoro”, un vero e proprio inno alla libertà di divenire, al gender b(l)ending, all’essere altro dai confini del corpo, dal colore della pelle, dalla nazionalità imposta, dalla territorialità forzata, dall’appartenenza a una Patria. Uno “scandaloso” viaggio teatrale di Silvia Calderoni che – dopo 10 anni con i Motus – si è avventurata in questo esperimento dall’apparente formato del D-j/Vj Set per dare inizio a una esplorazione sui confini.

Gli spettacoli, tutti al Teatro Comunale Filodrammatici eccetto “Virgilio Brucia” del 14 ottobre al Teatro Municipale, iniziano alle ore 21. L’evento “L’altra cena” del 24 ottobre al Teatro Gioia  inizia alle ore 20.

L’edizione 2016 del Festival di Teatro Contemporaneo “L’altra scena” conferma le attività educational rivolte alle scuole superiori. Un primo progetto, che prosegue analoghe esperienze realizzate nelle ultime edizioni del Festival, è dedicato alla critica teatrale: si tratta di “Sguardi critici” a cura di Nicola Arrigoni, critico teatrale e redattore del quotidiano “La Provincia” di Cremona, collaboratore dei periodici “Sipario” e “Hystrio” e della testata on line “Paneacqua Culture”. Gli spettacoli su cui sarà incentrato il percorso sono “Animali da bar”, “Allarmi!” e “Vita da cavie”.

Un secondo progetto, “La scuola dei classici” è collegato all’ospitalità dello spettacolo “Virgilio Brucia”. Prima della visione, venerdì 13 settembre in orario scolastico al Teatro Comunale Filodrammatici, sarà organizzato per gli studenti delle superiori un incontro con la compagnia Anagoor.

Al termine della rappresentazione, al Teatro Municipale, si terrà un breve confronto tra il pubblico e gli artisti della compagnia. Gli incontri sono curati e moderati da Nicola Arrigoni.
 
“L’altra scena Off” – Per quanto riguarda il Festival “Off” nel Palazzo Ex Enel, realizzato in collaborazione con Dubliner’s Irish Pub e My_Service, sarà dedicato principalmente alla musica. Apertura nelle serate di venerdì e sabato dalle ore 21.30, con eventi live dalle ore 22.30.

Durante tutto il periodo sarà allestita una mostra di immagini del Fillmore dal 1994 al 2005, con fotografie di Pier Paolo Ferreri e Antonello Mori. Scatti per ricordare, istantanee per un sogno, fotogrammi di un film che non ha ancora perso il suo fascino: quello di un luogo speciale com’è stato il Fillmore di Cortemaggiore.

In “vetrina” i volti di chi ha fatto e continua a rappresentare la storia della musica rock nazionale ed internazionale: da Vasco Rossi a Joe Zawinul, da Francesco De Gregori a Mike Stern, passando per Tuck and Patti, Caparezza, Afterhours, Patty Smith, Paul Weller, fino a Brian Auger e Michel Petrucciani.

Per quanto riguarda la programmazione di concerti e djset, ecco gli artisti in scena: venerdì 7 ottobre NICO (live music); sabato 8 ottobre BOPinTROUBLE (djset); venerdì 14 ottobre BEAUTIFUL BIG FAT MESS (live music); sabato 15 ottobre HOUSE OF BASH (party); venerdì 21 ottobre TOURNEE DA BAR (live theatre) e SOIRÉE AGITÉE (djset); sabato 22 ottobre PATM (live music) ed EXPENSIVE MAGAZINE (release party); venerdì 28 ottobre ALTRI SUONI_DABASSCREW (djset); sabato 29 ottobre FRATELLI TABASCO e COW SIN’S (live music).
 
INFO – I biglietti per gli spettacoli costano 10 euro (intero), 8 euro (ridotto convenzioni) e 5 euro (ridotto studenti); per lo spettacolo “Virgilio Brucia” al Teatro Municipale costano 25 euro (intero), 20 euro (ridotto convenzioni), 15 euro (ridotto studenti). Per “L’altra cena” al Teatro Gioia (evento a pubblico limitato, massimo 100 posti, con prenotazione obbligatoria) il costo del biglietto è di 100 euro (intero) e 90 euro (ridotto per gli abbonati 2016/2017 di Teatro Gioco Vita.

Si può acquistare anche un pass che dà diritto alla visione di 7 spettacoli (6 al Teatro Comunale Filodrammatici e 1 al Teatro Municipale) al costo di euro 70 (intero), euro 60 (ridotto convenzioni), euro 43 (ridotto studenti). Grazie ad una convenzione sottoscritta tra Teatro Gioco Vita e Società Sportiva Dilettantistica LeClub, a tutti coloro che sottoscrivono un pass “L’altra scena” la Palestra LeClub offre una settimana di prova gratuita.

Per gli spettacoli al Teatro Comunale Filodrammatici i posti non sono numerati; al Teatro Municipale verrà assegnato il posto numerato. La prevendita di biglietti e pass inizierà venerdì 23 settembre alla biglietteria di Teatro Gioco Vita in via San Siro 9, dal martedì al venerdì ore 10-16 e sabato ore 10-13 (tel. 0523.315578, biglietteria@teatrogiocovita.it). Il giorno dello spettacolo la biglietteria funziona nella sede della rappresentazione a partire dalle ore 20.

TEATRO COMUNALE FILODRAMMATICI via Santa Franca 33 – telefono 0523.315578
TEATRO MUNICIPALE via Verdi 41 – telefono 0523.492251
TEATRO GIOIA via Melchiorre Gioia 20/a – telefono 0523.1860191
PALAZZO EX ENEL via Santa Franca 56
Per informazioni: Teatro Gioco Vita, tel. 0523.315578, info@teatrogiocovita.it

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.