Quantcast

Boxe Piacenza, due secondi posti ai campionati regionali foto

Finale amaro per i due portacolori biancorossi alle finali dei Campionati Regionali svoltisi a Parma al Palaraschi dal 4 al 6 novembre, entrambi sconfitti all’atto finale

Più informazioni su

Finale amaro per i due portacolori della Boxe Piacenza alle finali dei Campionati Regionali svoltisi a Parma al Palaraschi dal 4 al 6 novembre, entrambi sconfitti all’atto finale.

In ordine di peso, e precisamente nella categoria 64 kg, Gerardo Scalcione, appena tesserato nelle file biancorosse, dopo aver superato brillantemente i primi due turni ha dovuto cedere in finale al bolognese Arblin Kaba, nome noto a livello regionale e con un record di tutto rispetto.

Scalcione, dopo essere riuscito a contenere il bolognese nella prima ripresa non è riuscito ad imporsi nelle successive due subendo lo stile, non sempre ortodosso, del bolognese che ha prevalso per squalifica al terzo tempo.

La boxe più aggressiva e una struttura fisica più importante, hanno permesso a Kaba di imporsi nonostante Scalcione abbia proposto una boxe più lineare e basata su un ottima tecnica di base che non avrebbe sfigurato agli italiani assoluti in caso di passaggio di turno.

Italiani assoluti che saranno preclusi anche ad Alessandro Ratti, Campione Regionale uscente dei + 91 che ha perso la finale con identico verdetto di Scalcione manifestando un involuzione del suo pugilato. I maestri Campanini e Pellini analizzando il match hanno denotato un emozione grandissima nell’approccio, che ha condizionato altamente il match di Ratti quantomai abulico e confusionario.

Dopo aver passato da signore il turno preliminare, il massimo piacentino in finale ha incontrato il bolognese d’allestro che nonostante un record più scarno ha sfruttato la scarsa vena del portacolori biancorosso imponendosi anche grazie a combinazioni veloci che hanno sorpreso Ratti, che in passato ha affrontato ostacoli ben più probanti di questa fianle.

Su questo aspetto psicomotivazionale il colosso castellano dovrà lavorare duramente anche perchè può vantare sia una buona tecnica che un record di incontri numericamente interessante. Il sodalizio biancorosso punta su un suo immediato riscatto.

La nota lieta di questo attivo week end pugilistico biancorosso viene da Luca Nicolini, che confermando una costante ascesa strappa un ottimo pareggio a Crema dopo un match combattuto e vibrante.

Il borgonovese, accompagnato all’angolo da Pellini e dal neo tecnico ed ex gloria Renato Vigevani, ha confermato le sue doti di tecnico e tempista strappando applausi; tutta la dirigenza biancorossa con in testa il direttore sportivo Thomas Bollani lo attende tra i protagonisti della riunione casalinga dell’11 dicembre.  

La kermesse dicembrina darà modo alla società di via di Vittorio di proporre i propri alfieri e implementare la collaborazione con altre palestre piacentine in modo da portare le riunioni ad un livello più vario e spettacolare rilanciando la boxe piacentina con questa attiva collaborazione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.