Tecnologia e sostenibilità, la lezione di Copenaghen per rendere la città più “smart” foto

Al convegno organizzato alla Cappella Ducale di Palazzo Farnese, sono intervenuti tra gli altri anche il presidente nazionale di Enea Federico Testa e Stine Ellermann dirigente tecnico della città leader europea delle smart cities, la capitale danese Copenaghen

Più informazioni su

Enea e Ordine Architetti insieme per raccontare le “smart cities” e le soluzioni tecnologiche per rendere più “intelligente” Piacenza.

Con il convegno del venerdì 25 novembre, l’Ordine degli Architetti ha voluto prosegue collaborazione con Enea per affrontare in maniera articolata il tema delle città intelligenti e fare il punto della situazione sotto diversi punti di vista, la qualità della vita, il verde, il controllo dell’illuminazione pubblica, la mobilità, ma anche nell’ambito più compelsso della progettazione urbana.

All’appuntamento organizzato alla Cappella Ducale di Palazzo Farnese, sono intervenuti tra gli altri anche il presidente nazionale di Enea Federico Testa e Stine Ellermann dirigente tecnico della città leader europea delle smart cities, la capitale danese Copenaghen. 

Stine Ellermann è un giovane ingegnere che nel comune di Copenaghen si occupa di illuminazione pubblica. La ricetta “smart” della capitale danese è a base di ambiente e di sostenibilità, prima di tutto. 

“Entro il 2025 ci siamo posti un limite nella produzione di CO2, entro quella data la nostra città dovrà diventare a inquinamento zero, riuscendo a consumare solo l’energia che effettivamente produce. Per attuare una politica così ambiziosa servono scelte del comune ma anche del governo”.

“Stiamo testando una serie soluzioni innovative dal punto di vista tecnologico, che trovano compimento in un grande piano di rinnovamento del centro storico”. Quali sono i principi per rendere smart una città? L’adozione di nuove tecnologie che abbiano come finalità il bene dei cittadini” – conclude Stine Ellermann

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.