Quantcast

Baseball, il piacentino d’Auria con il Team Europe all’Asian Winter League

Dall'anno scorso un posto è riservato anche all'Europa, squadra della quale D'Auria era General Manager all'interno di uno staff di grande prestigio al cui vertice era l'ex Major League Desi Relaford

Più informazioni su

Da qualche giorno è terminata a Taiwan la seconda esperienza del Team Europe all’Asian Winter League, torneo che per tre settimane ha messo di fronte i migliori prospetti asiatici (Giappone, Corea e Taiwan).

E dall’anno scorso un posto è riservato anche all’Europa, squadra della quale il piacentino Andrea D’Auria era General Manager all’interno di uno staff  di grande prestigio al cui vertice era l’ex Major League Desi Relaford.

“Un’esperienza soddisfacente – afferma D’Auria, che dell’Euroacque Piacenza è Responsabile delle Giovanili – anche se il risultato purtroppo è stato identico all’anno scorso, ossia ultimo posto. Ma occore non fermarsi al mero piazzamento ma riflettere piuttosto sulle 4 vittorie ed il pareggio conseguiti (nel 2015 una sola vittoria) al cospetto di prospetti di assoluto valore destinati a carriere professionistiche. Abbiamo quasi sempre giocato alla pari, a mancarci è stata la continuità nel rendimento. Con la formula dell’anno scorso saremmo arrivati quinti ma siamo ugualmente soddisfatti perchè i progressi sono stati tangibili”.

Un’occhio di riguardo lo avrai avuto per i sette italiani che componevano il team.
“Beh certamente, anche per loro è stata un’esperienza impagabile. Il loro rendimento è stato in linea con quello della squadra. Sono ragazzi giovani che hanno necessità di giocare a questi livelli per migliorarsi sempre più”.

E per quel che riguarda le considerazioni personali?
“Al mio secondo anno a Taiwan credo di aver già maturato una certa esperienza. La Federazione Mondiale ha molto a cuore questo progetto e in più gli organizzatori ci hanno già chiesto di tornare. In più dovrebbe esserci un allargamento da 6 a 8 squadre (una terza giapponese ed una rappresentativa dell’USSSA, organizzazione americana per cui lavoro). Penso sarà proficuo tornare e spero di essere della partita anche nel 2017”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.