Quantcast

Castelvetro, in auto 134 bulbi di papavero da oppio. Due denunce foto

Fermati a Castelvetro Piacentino (Piacenza) con 134 bulbi di papavero da oppio, scarti da cui si estrae prima la morfina e poi l'eroina

Più informazioni su

Fermati a Castelvetro Piacentino (Piacenza) con 134 bulbi di papavero da oppio, scarti da cui si estrae prima la morfina e poi l’eroina. 

Il sequestro, primo di questo genere nella nostra provincia, è stato eseguito nel pomeriggio di sabato 10 dicembre dai carabinieri di Lugagnano, in servizio nella Bassa piacentina, dove hanno fermato un’auto in arrivo da Cremona. A bordo i “proprietari” delle capsule, due cittadini di origine indiana, denunciati per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

I militari, impegnati in un servizio volto alla prevenzione dei furti, hanno fermato il veicolo su cui viaggiavano i due stranieri alle porte del paese, mentre transitava lungo la strada provinciale.

I viaggiatori hanno tradito un certo nervosismo che ha spinto le forze dell’ordine ad approfondire gli accertamenti e a perquisirli.

L’intuizione ha avuto conferma, nel ritrovamento di due grossi involucri, contenenti i 134 bulbi, per un peso totale di 200 grammi.

Questi “scarti” del papavero possono essere fumati o sciolti in acqua e producono un effetto stupefacente; motivo per cui sono ritenuti dalla legge droga a tutti gli effetti.

I due indiani, di 45 e 33 anni, entrambi incensurati, sono stati denunciati a piede libero.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.