Quantcast

Dalla Regione pietra tombale sulle fusioni in Valnure

A pesare sulla decisione l’esito del referendum consultivo delle popolazioni residenti che si è tenuto il 16 ottobre scorso e nel quale le fusioni avevano incassato la maggioranza di voti contrari in tutti e cinque i comuni coinvolti

Si ferma definitivamente il percorso delle due fusioni tra i comuni piacentini di Bettola Farini e Ferriere da una parte e tra Ponte dell’Olio e Vigolzone dall’altra.

Stop alle fusioni di Bettola – Farini – Ferriere e Ponte – Vigolzone

L’Assemblea legislativa ha messo la parola fine sui progetti di legge per istituire due comuni unici al posto dei cinque attuali votando all’unanimità due ordini del giorno per il non passaggio all’esame degli articoli. I progetti di legge erano stati predisposti dalla Giunta regionale su richiesta dei rispettivi Consigli comunali.

A pesare sulla decisione l’esito del referendum consultivo delle popolazioni residenti che si è tenuto il 16 ottobre scorso e nel quale le fusioni avevano incassato la maggioranza di voti contrari in tutti e cinque i comuni coinvolti.

I no avevano raggiunto valori del 75,2% a Ferriere, 67,45% a Bettola e 52,64% a Farini. Sull’altro versante a Ponte dell’Olio e Vigolzone la percentuale dei ‘no’ si era attestata attorno al 60%. (Isabella Scandaletti)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.