Quantcast

Hockey: il gioco non basta, per la Lepis terzo ko di fila

Nella decima giornata del girone d’andata la squadra biancorossa non è riuscita nella difficile impresa di arrestare la serie positiva del CUS Verona, squadra caratterizzata da buone individualità e da un ottimo gioco corale

Più informazioni su

Terza sconfitta consecutiva per la Lepis Piacenza nel campionato di Serie A di hockey in line.

Nella decima giornata del girone d’andata, infatti, la squadra biancorossa allenata da Teresa Turillo non è riuscita nella difficile impresa di arrestare la serie positiva del CUS Verona, squadra caratterizzata da buone individualità e da un ottimo gioco corale (sul tabellino dei marcatori, non a caso, sono finiti sette diversi giocatori veneti), che grazie al successo conquistato al pattonodromo Metti (8-1 il risultato finale) è salita al terzo posto in classifica insieme al Monleale, alle spalle del Cittadella e dei campioni d’Italia Milano Quanta.

Inizio di gara all’insegna dell’equilibrio; le due squadre cercano di “studiarsi” senza spingere troppo in attacco ma al 12’ sono gli ospiti a rompere gli indugi e a portarsi in vantaggio con Carrer. La Lepis prova a reagire senza però riuscire a portare attacchi pericolosi alla porta avversaria difesa da Alberti, e al 21 è ancora il Cus Verona, in contropiede, a gonfiare la rete biancorossa e a portarsi sul 2-0, ancora con Carrer.

La formazione biancorossa non si disunisce a continua a macinare gioco con convinzione fino a quando, a due minuti dal riposo, trova con Cortenova la rete del momentaneo 2-1 che riapre la partita.

La ripresa si apre con la Lepis subito proiettata in attacco alla ricerca del pareggio, un arrembaggio che, tuttavia, non fa arretrare il baricentro al CUS Verona che, ancora in contropiede, firma con Valbusa la rete del 3-1. Con un vantaggio più robusto Verona riesce a gestire meglio la gara senza mai rischiare troppo, contenendo, a volte con difficoltà, le avanzate della squadra biancorossa che, nel giro di tre minuti, subisce tre gol firmati, rispettivamente, da Zardini, Frigo e Roffo.

Pur in svantaggio per 6-1, e nonostante le inferiorità numeriche dovute a qualche espulsione temporanea di troppo, la Lepis continua la sua partita, ma la superiorità tecnica del CUS Verona viene ancora legittimata nei minuti finali con le reti di Novarese (45’) e di Riccelli (48’).

Dopo la pausa natalizia la Lepis tornerà nuovamente in campo il 7 gennaio a domicilio degli Asiago VIpers.
 
LEPIS PIACENZA – CUS VERONA: 1-8 (1-2)

Lepis Piacenza: Franko, Pazzaglia M, Iuriatti R, Podda A, Vumbaca S, Cortenova D, Dell’antico L, Labo’ M, Apollonia L, Varasi A. All. Turillo.
CUS Verona: Alberti, Avesani, Pernigo M, Carrer S, Roffo L, Ederle P, Novarese E, Valbusa M, Zardini U, Rossetto M, Frigo N, Riccelli A. All. Rela.

Marcatori: Carrer 12’27” , Carrer 21’09” , Cortenova 23’05” , Valbusa 27’07” , Zardini 33’21” , Frigo 34’33” , Roffo 36’07” , Novarese 45’30” , Riccelli 48’15’’.
Arbitri: Fonzari di Trieste e Strazzabosco di Cesuna.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.