Quantcast

Incidente mortale di Vernasca, arrestato 32enne: ubriaco e positivo ai cannabinoidi foto

Arrestato per omicidio stradale il 32enne coinvolto nello scontro di sabato 17 dicembre a Vernasca (Piacenza), costato la vita a Manuela Loschi, 19enne di Bacedasco

E’ stato arrestato dai carabinieri di Fiorenzuola con l’accusa di omicidio stradale il 32enne alla guida della Volkswagen Tiguan rimasta coinvolta nel tragico scontro di sabato sera a Vernasca (Piacenza).

L’incidente è costato la vita alla 19enne di Bacedasco Manuela Loschi, che si trovava a bordo dell’altra vettura una Fiat Stilo. Le due auto si sono scontrate frontalmente in località Case Marchesi, lungo la provinciale per Vernasca.

Il 32enne residente a Polesine Parmense, ancora in osservazione all’ospedale di Parma, ma non in pericolo di vita, è stato arrestato dall’aliquota Radiomobile dei carabinieri di Fiorenzuola: in seguito agli esami ematochimici è risultato positivo ai cannabinoidi, e con un tasso alcolemico nel sangue di 2.39 grammi per litro, ben superiore al limite consentito.

L’impatto frontale tra le due auto (come si vede dalle foto) è stato violentissimo e per la giovane 19enne non c’è stato nulla da fare, nonostante i tempestivi soccorsi della Pubblica di Vernasca. 

I FATTI – Tragico incidente dopo le 20 di sabato 17 dicembre sulla strada provinciale che collega Vernasca a Bacedasco basso, in provincia di Piacenza. 

Nei pressi della località Case Marchesi si è verificato uno scontro frontale tra due vetture: una giovane di 19 anni di Bacedasco, Manuela Loschi, è deceduta sul colpo, mentre un altro giovane è rimasto gravemente ferito.

La 19enne era alla guida di una Fiat Stilo e – per ragioni in corso di accertamento – si è scontrata quasi frontalmente con una Volkswagen Tiguan condotta da un 32enne di Busseto, rimasto seriamente ferito ed è stato trasportato all’ospedale di Parma.

Una squadra dei vigili del fuoco dei Fiorenzuola è intervenuta sul posto insieme ai soccorsi del 118: l’ambulanza della Pubblica di Vernasca, l’automedica di Fidenza e l’auto infermieristica di Fiorenzuola.

Sul luogo dell’incidente non c’era nebbia e da parte dei carabinieri di Fiorenzuola e della stazione di Vernasca sono stati compiuti gli accertamenti per capire le cause del tragico sinistro.

La giovane vittima si stava recando al lavoro in un ristorante della zona e risiedeva a poche centinaia di metri dal punto dove è avvenuto l’incidente. L’impatto è stato molto violento, visto che i due mezzi coinvolti erano a distanza di circa un centinaio di metri l’uno dall’altro.

La Tiguan ha terminato la sua corsa danneggiando altre macchine parcheggiate lungo la strada, mentre il motore è rimasto sull’asfalto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.